Tassista aggredito, gravi ma stabili le condizioni di Luca Massari

Fuori dall'ospedale gli amici del tassista hanno esposto un cartello: "Dai Luca tieni duro. Ti rivogliamo in Val di Sole e Ripamonti". L'uomo è tenuto in coma farmacologico per evitare danni al cervello

Le "condizioni generali" di Luca Massari, il tassista ricoverato all'Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano, "rimangono gravi, ma stabili. Il quadro clinico è invariato e al controllo Tac odierno non sono emerse variazioni tali da richiedere intervento chirurgico". E' quanto si legge nel bollettino medico reso noto dalla dottoressa Elena Galassini, responsabile della Struttura Semplice Dipartimentale Emergenza Urgenza Fatebenefratelli.

Secondo i medici quindi non dovrebbe più essere necessario l'intervento chirurgico, ma si dovrà attendere ancora 48 ore per accertarsi del riassorbimento o meno dell'edema. Proprio a causa dell'edema, e per evitare che il gonfiore danneggi il cervello, il taxista è tenuto in un coma indotto dai farmaci.

Fuori dall'ospedale gli amici del tassista hanno esposto un cartello: "Dai Luca tieni duro. Ti rivogliamo in Val di Sole e Ripamonti". Intanto, al primo piano dell'ospedale, nel reparto di Rianimazione e Terapia intensiva, i genitori e la fidanzata del ferito, non hanno voluto parlare con la stampa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento