homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Muore Luigi Fontana: avvelenato dall'amico per un debito mai saldato

E' morto il farmacista milanese in coma da oltre una settimana: era stato avvelenato da un amico che non era in grado di restituirgli un prestito di oltre 200mila euro

Alla vittima viene portato l'aperitivo "corretto" con il cianuro

Non ce l'ha fatta, dopo più di una settimana in coma, Luigi Fontana, il farmacista milanese avvelenato da un amico al quale aveva prestato dei soldi. 

64 anni, sposato con due figlie, Fontana era stato avvelenato dieci giorni fa, con una boccetta di cianuro versata nell'aperitivo. Inizialmente, quando era stato trasportato in ospedale, si pensava a un tragico malore. Ma poi la verità, con le indagini della polizia, è iniziata lentamente a venire a galla.

A mettere la sostanza tossica nel crodino, che gli aveva offerto "gentilmente" in un bar a pochi passi dalla farmacia, sarebbe stato Gianfranco Bona, titolare di una piccola azienda di autotrasporti. L'uomo avrebbe confessato.

Tra i due c'era un debito non saldato di circa 200mila euro (con gli interessi). Bona, infatti, si occupa, tra le altre cose, di trasporto di farmaci. Complice la crisi, e le difficoltà di accesso al credito, aveva chiesto un prestito all'amico farmacista. Soldi che, con gli interessi, sono lievitati, e che l'autotrasportatore non sarebbe mai stato in grado di pagare. Così la decisione drastica: eliminare per sempre il proprio creditore, avvelenandolo ma facendo credere che sia stato un malore. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Candidare Milano per le Olimpiadi del 2024 al posto di Roma: Maroni lancia la proposta

    • Cronaca

      I passanti trovano il cadavere di una donna nel canale Villoresi ad Inzago: disposta l'autopsia

    • Cronaca

      Fugge dal carcere e in 35 giorni di latitanza 'terrorizza' le banche: si nascondeva a Milano

    • Incidenti stradali

      Incidente sull'Autostrada A8, tra lo Svincolo A4 e Fiera Milano: motociclista in fin di vita

    I più letti della settimana

    • Terremoti, la mappa del rischio sismico a Milano e nei Comuni dell'hinterland

    • Picchiano 4 ragazzi fuori dal McDonald’s, ma sono tutti poliziotti in borghese: tre arresti

    • Fa un incidente stradale in vacanza con la moto: muore Federico, giovane pilota Ryanair

    • Aggressioni, rapine, donne molestate: in Stazione Centrale è emergenza sicurezza

    • Stuprano un'educatrice in comunità: arrestati per violenza sessuale di gruppo 4 ragazzini

    • Metro, tram, scuola, parchi: maxi investimento da 50 milioni di euro per il quartiere Adriano

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento