menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Madre e figlia nascondono due chili e mezzo di cocaina nei succhi di frutta dei bambini

Le due donne, italiane e rispettivamente di 50 e 28 anni, dirette a Genova, per poi salpare alla volta della Tunisia, dove erano attese dai rispettivi mariti, hanno mostrato un atteggiamento particolarmente nervoso e insofferente

La droga

Madre e figlia nascondono la droga nei succhi di frutta: sono state scoperte e arrestate.

E' successo sabato, quando i carabinieri del comando provinciale di Milano, nell’ambito di servizi disposti lungo le principali arterie viarie e le aree adiacenti agli svincoli autostradali presenti sul territorio, hanno posto in essere numerosi posti di controllo. Nella rete è finita anche una autovettura a bordo della quale viaggiavano madre, figlia e i due bambini di quest’ultima.

Le due donne, italiane e rispettivamente di 50 e 28 anni, dirette a Genova, per poi salpare alla volta della Tunisia, dove erano attese dai rispettivi mariti, hanno mostrato un atteggiamento particolarmente nervoso e insofferente alle operazioni di controllo, insospettendo i militari della Compagnia di Cassano d’Adda (MI), che hanno proceduto alla perquisizione del veicolo.

Tra le numerose borse trasportate c’era anche un frigorifero portatile, tenuto separato dal resto dei bagagli, all’interno del quale, oltre ad alcuni generi alimentari, trovavano posto quattro confezioni di succo di frutta da due litri l’una. La notevole quantità del prodotto, nonché il fatto che le confezioni apparivano richiuse in maniera artigianale, ha portato i carabinieri a verificare cosa contenessero. Immersi nel liquido sono stati così rinvenuti 20 involucri ben sigillati e avvolti in palloncini di plastica. 

Dalle immediate analisi circa il contenuto è risultato trattarsi di cocaina purissima, per un peso complessivo di oltre 2,5 chilogrammi, che, sulle piazze dello spaccio avrebbe fruttato diverse centinaia di migliaia di euro. Sono dunque scattate le manette ai polsi di madre e figlia, incensurate, che dovranno rispondere di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Rissa in metropolitana: in sei picchiano un ragazzo con calci e pugni sulla linea verde

    • Cronaca

      Bambino di tre anni investito da un’auto: ferito, l'autista pestato a sangue in strada

    • Cronaca

      Omicidio suicidio a Cassina de’ Pecchi: marito e moglie trovati morti dalla figlia

    • Cronaca

      Maltempo, violento nubifragio su Milano: strade allagate, metro e traffico in tilt - FOTO

    Torna su