La zona più pericolosa di Milano? Il centro

Il 43% delle rapine è in centro città. "Mappe e statistiche strumenti per rendere più efficiente la presenza delle forze dell'ordine"

La mappa delle zone a rischio a Milano

Sorpresa: è il centro la zona maggiormente interessata dalle rapine. Una "zona rossa" che al massimo va fino a piazzale Loreto e corso Sempione. E' il risultato della ricerca effettuata dal centro Transcrime della Cattolica, che individua il 10% del territorio comunale corrispondente più o meno all'interno della cerchia dei Bastioni come il luogo in cui si concentra il 43% delle rapine, appunto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E la creazione di queste mappe potrebbe rappresentare il futuro della lotta al crimine. I ricercatori della Cattolica ne sono convintissimi. Non è più tempo di distribuire le forze di polizia in maniera "sparsa", quando si possono definire i giorni, gli orari e i luoghi in cui si concentrano gli eventi criminali. Molto meglio la presenza mirata, dice il criminologo Ernesto Savona, visto che oltretutto bisogna anche risparmiare denaro pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento