La zona più pericolosa di Milano? Il centro

Il 43% delle rapine è in centro città. "Mappe e statistiche strumenti per rendere più efficiente la presenza delle forze dell'ordine"

La mappa delle zone a rischio a Milano

Sorpresa: è il centro la zona maggiormente interessata dalle rapine. Una "zona rossa" che al massimo va fino a piazzale Loreto e corso Sempione. E' il risultato della ricerca effettuata dal centro Transcrime della Cattolica, che individua il 10% del territorio comunale corrispondente più o meno all'interno della cerchia dei Bastioni come il luogo in cui si concentra il 43% delle rapine, appunto.

E la creazione di queste mappe potrebbe rappresentare il futuro della lotta al crimine. I ricercatori della Cattolica ne sono convintissimi. Non è più tempo di distribuire le forze di polizia in maniera "sparsa", quando si possono definire i giorni, gli orari e i luoghi in cui si concentrano gli eventi criminali. Molto meglio la presenza mirata, dice il criminologo Ernesto Savona, visto che oltretutto bisogna anche risparmiare denaro pubblico.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Omicidio suicidio a Milano: ammazza il fratello a coltellate, poi si impicca al balcone di casa

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

Torna su
MilanoToday è in caricamento