Milano, Maroni condannato a 1 anno di carcere

Ecco la sentenza sui presunti favori di Maroni alle due ex collaboratrici. Tutti i dettagli

Roberto Maroni, ex presidente di regione Lombardia, è stato condannato a un anno di carcere e una multa di 450 euro, con pena sospesa, per il reato di "turbata libertà del procedimento di scelta del contraente", mentre è stato assolto dall'accusa di "induzione indebita a promettere utilità". 

Il leghista era imputato nel processo in cui era accusato di pressioni illecite per far ottenere vantaggi a due sue collaboratrici, tra cui l'ormai famosissimo viaggio in Giappone per Mariagrazia Paturzo finito nelle spese di Expo. Proprio per la "spedizione" nipponica Maroni è stato assolto, nonostante l'accusa - che aveva chiesto due anni e mezzo - avesse puntato sulla "relazione affettiva" tra i due come motivo del "regalo". 

L'ex numero uno del Pirellone, invece, è stato ritenuto colpevole per l'incarico conferito a Mara Carluccio - altra ex collaboratrice dei tempi in cui Maroni era al ministro degli Interni -, che aveva ottenuto un posto in "Eupolis", società al 100% della regione, con un compenso annuo di 29.500 euro. 

Per la stessa nomina sono stati condannati a un anno Giacomo Ciriello, ex capo della segreteria politica di Maroni, a dieci mesi l'ex segretario generale del Pirellone, Andrea Gibelli e sei mesi la stessa Carluccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Maroni è sollevato da questa sentenza", le prime parole di Domenico Aiello, l'avvocato del leghista, che non era presente in aula. "Tutti noi - ha concluso - ci tenevamo particolarmente alla dichiarazione di innocenza relativa al viaggio a Tokyo". L'ex governatore ha affermato invece di essere "deluso ma non mi scoraggio", e ha ribadito la sua "totale estraneità a qualsiasi comportamento illecito". Si è detto certo, infine, che la sentenza d'appello sarà di completa assoluzione.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento