Coppia dell’acido, Martina e Alex sempre più lontani dal figlio: “Inadeguati a crescerlo”

I periti incaricati dal tribunale per i minorenni di valutare la "capacità genitoriale" di Martina e Alex avrebbero dato esito negativo. Secco no anche per i nonni del bimbo. I dettagli

Martina e Alex sono stati condannati per le aggressioni

Il futuro del loro bimbo sembra inevitabilmente lontano da loro. E lontano anche dai loro nonni. La relazione che sarebbe stata depositata dai periti parla chiaro: nessuna “capacità genitoriale” i primi, scarsa “capacità accuditiva” i secondi. 

Sembrano destinate a dividersi, e per sempre, le strade di Martina Levato, Alex Boettcher e loro figlio, il piccolo nato circa nove mesi fa mentre sua madre era già in carcere per le folli aggressioni con l’acido compiute insieme al suo ormai ex amante. 

Lo scorso nove novembre il tribunale per i minorenni di Milano - che deve decidere sull’adottabilità o meno del piccolo - aveva incaricato due psichiatri di valutare la capacità genitoriale della coppia dell’acido e di provare a capire se almeno i nonni del bambino avessero capacità accuditiva. Il rapporto dei due medici, secondo le prime indiscrezioni, sarebbe più che negativo e a questo punto il futuro del figlio di Alex e Martina - che al momento si trova in una casa famiglia - potrebbe essere lontano dai loro genitori. 

Sua madre, Martina Levato, è in carcere per scontare ventotto anni di carcere, dodici per l’aggressione a Pietro Barbini e sedici per i blitz con l’acido contro Stefano Savi e Giuliano Carparelli. Suo padre, invece, Alex Boettcher, resterà in carcere per trentasette anni, quattordici inflittigli per l’ultima aggressione - quella contro Barbini - e altre ventitré per gli altri due raid folli

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad Alex e Martina, e ai loro genitori, ora non resta altro che affidarsi ai propri consulenti, nominati per cercare di smontare la tesi dei due esperti del tribunale. Una decisione definitiva sul futuro del bimbo dovrebbe arrivare entro giugno, quando ci sarà l’udienza davanti ai giudici del tribunale minorile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento