"Matrimonio rom" nel cortile del palazzo Aler a Milano: "Musica, banchetto e alcol a fiumi"

La denuncia di Alessandro De Chirico. Il matrimonio si è tenuto nel cortile di via Tracia 5. Ma alcuni residenti non sono d'accordo: "Ci hanno offerto dolcetti, è stato un momento piacevole"

Un momento del matrimonio - Foto De Chirico

Abito bianco, una damigella d'onore con il bouquet, un complessino per la musica e, chiaramente, tanti invitati. Un matrimonio in piena regola, insomma, ma in un "teatro" decisamente particolare: il condominio Aler di via Tracia 5, in zona San Siro. 

A denunciare l'insolita, decisamente insolita, festa nuziale è stato Alessandro De Chirico, consigliere comunale di Forza Italia e da sempre molto attento a ciò che accade nella "sua" zona. 

"Sono stato contattato dai residenti che da stamattina stanno chiamando forze dell'ordine ed Aler perché è in corso uno sposalizio rom nel cortile dello stabile di proprietà Aler", ha spiegato il politico, allegando una foto che in effetti ritrae la sposa. 

"Musica a tutto volume, alcool a fiumi e un banchetto ovviamente non autorizzato - ha continuato De Chirico -. Gli abitanti regolari non ce la fanno più a sopportare l'abbandono da parte delle istituzioni. Quanto ancora dovranno aspettare le persone perbene per vedere ristabilita la legalità in questa periferia? I politici della Lega si fanno vedere per scattare foto ricordo in mezzo al degrado, facendo un mucchio di promesse durante le campagne elettorali, ma - ha concluso - di azioni concrete per migliorare la situazione, sottolineo ancora una volta, nulla è stato fatto".

Non tutti sono d'accordo: "Momento piacevole per tutti"

Ma c'è chi è contrario alla voce dei residenti che hanno scritto al politico di centrodestra. Un lettore di MilanoToday, infatti, riporta un'esperienza diversa: "Questa è solo una mistificazione, e non voglio per buon senso usare altre terminologie che mi affiorano istintivamente. Ero presente, ed evidentemente, chi ha scritto non c'era, in quanto, se ci fosse stato avrebbe scritto che tutto il caseggiato ha festeggiato i futuri sposi apprezzando la musica e la frugale offerta di dolcetti secchi, acqua, succo di frutta e coca cola. Il matrimonio, svoltosi nella parrocchia ortodossa di Milano è poi stato festeggiato in un luogo adeguato. Evidentemente voi volete continuare a far parlare alla pancia della gente. Ricordate che otto italiani su dieci non hanno votato per loro?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • "Raffiche di vento fino a 75 chilometri orari": a Milano scatta l'allerta meteo gialla

Torna su
MilanoToday è in caricamento