Metro, tenta suicidio, lo fermano e lui: “E' un mio diritto”

A fermarlo due controllori dell'Atm. Il 33enne però esclamava: "E' un mio diritto farla finita". L'uomo è stato ricoverato per accertamenti nel reparto psichiatrico del Fatebenefratelli

Diritto a farla finita. E' quello che ha reclamato ieri sera un 33enne disoccupato che alla fermata Duomo ha tentato di suicidarsi, ma è stato fermato da due controllori dell'Atm.

I due salvatori dopo aver provato a fermare l'uomo ha bloccato, sbracciandosi il convoglio in arrivo. I due controllori hanno visto l'uomo, incensurato e senza disturbi psicologici noti, superare la linea gialla e sedersi sulla banchina, quando stava per sopraggiungere il treno.

L'aspirante suicida, che aveva una vistosa fasciatura al braccio destro ed escoriazioni al volto, ha detto di essere disoccupato. L'uomo è stato ricoverato per accertamenti nel reparto psichiatrico del Fatebenefratelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento