Migranti e disoccupati puliranno le periferie di Milano, ecco dove

L'iniziativa inquadrata in "Bella Milano"

Repertorio

Disoccupati e richiedenti asilo si occuperanno di pulizia e segnalazione dei casi di disagio sociale in sei zone della città di Milano, che diventeranno venti in autunno. L'iniziativa ha preso avvio in Stazione Centrale e in via Padova (fine 2017) con una fase sperimentale di alcuni mesi; ora riparte in modo strutturale.

Alle due aree della sperimentazione ne vengono aggiunte altre quattro: Corvetto, Baggio, Sarpi, Gola. In autunno saranno introdotte altre squadre (saranno venti in totale) per "coprire" San Siro, Quarto Oggiaro, Niguarda, Molise-Calvairate e Gratosoglio.

Ogni squadra lavorerà dal lunedì al sabato per sei ore al giorno intervenendo prioritariamente nelle vie indicate dal piano, ma spostandosi anche in relazione alle segnalazioni dei cittadini e dei comitati di quartiere. Ogni team sarà composto da un caposquadra assunto dalla cooperativa tra le persone svantaggiate, due tirocinanti e quattro volontari.

“Con Bella Milano – ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala – abbiamo l’opportunità di coinvolgere i milanesi in condizioni di svantaggio sociale, perché disoccupati da molto tempo o provenienti da esperienze di carcere, dipendenza, senza fissa dimora, in attività utili per sé e per la collettività. Accanto a queste persone, individuate dai Servizi sociali del Comune e impiegate con una borsa lavoro, come primo passo per rientrare nel mondo del lavoro, ci saranno alcuni richiedenti asilo che hanno aderito alla nostra proposta di mettersi gratuitamente a disposizione della città per costruire insieme, anche attraverso attività di volontariato, un percorso di integrazione nei diversi quartieri. È una formula che riteniamo vincente proprio perché permette a tutte queste persone di dimostrare la propria voglia fare impegnandosi in attività molto apprezzate dai cittadini”. 

“Le squadre Bella Milano – ha affermato l’assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino - formate da disoccupati e richiedenti asilo da una parte e le azioni volontarie messe in campo dai migranti che puntano a coinvolgere 800 persone dall'altra indicano un modello Milano che chiediamo ai ministri Luigi Di Maio e Matteo Salvini, in relazione alle loro diverse deleghe, di assumere a livello nazionale. Ci auguriamo che su questo tema si apra un confronto con il Governo quanto prima”.

La sperimentazione, gestita dalla cooperativa VestiSolidale, ha coinvolto 15 soggetti fragili – disoccupati seguiti dai servizi sociali e che vivono situazioni di svantaggio perché provenienti dal carcere, da contesti di disabilità o perché over 55 espulsi dal mondo del lavoro e ancora lontani dalla pensione - selezionati dal Centro Mediazione Lavoro del Comune di Milano (Celav) che hanno svolto un tirocinio retribuito con una borsa lavoro di circa 500 euro al mese. Ad affiancarli 15 richiedenti asilo ospiti dei centri di accoglienza del territorio che hanno scelto, su base volontaria, di partecipare all’iniziativa.  

Bella Milano

Bella Milano è un progetto di intervento sui quartieri della città realizzato in collaborazione con la direzione Periferie, con azioni antidegrado e coinvolgimento della cittadinanza attiva, che declina l’inclusione lavorativa e sociale in attività utili per la comunità e per chi le compie: i disoccupati potranno avere l’opportunità di muovere nuovamente i primi passi nel mondo del lavoro, i richiedenti asilo potranno a loro volta impegnarsi volontariamente facendosi conoscere dalla comunità e facendo pratica della lingua italiana.

Il 2018 sarà il terzo anno di attività volontaria dei richiedenti asilo svolta all’interno del programma “Un’azione in Comune” che ha visto la partecipazione di 500 volontari – che diventeranno 600 nel 2019 - per oltre 20 domeniche nel corso dell’autunno 2016 e 2017. Tra le iniziative che hanno visto il coinvolgimento degli ospiti dei centri d’accoglienza anche “Puliamo il mondo”, il progetto di Legambiente a cui hanno partecipato 200 volontari negli scorsi due anni.

Oltre cinquanta volontari dei centri comunali – che diventeranno cento nel primo semestre del 2019 - hanno inoltre svolto attività specifiche nel 2018 fornendo supporto tecnico per grandi eventi pubblici, occupandosi della manutenzione del verde e supportando gli operatori nel recupero delle eccedenze alimentari dai magazzini e nella distribuzione dei pasti. In totale, quindi, il prossimo anno si prevede di passare da seicento a oltre ottocento volontari coinvolti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (28)

  • Avatar anonimo di maurizio
    maurizio

    il  lavoro  va  pagato  i  clandestini  no,son  già  fin  troppo  tutelati  in  italia

  • Avatar anonimo di gianni
    gianni

    certo... nessuno butta niente... infatti quando vedi i macchinoni fermi a bordo strada che scaricano le peggio schifezze sono sicuramente extracomunitari... certo come no... AHAHAHAHAH il lavoro si paga altrimenti è schiavitù

    • E non è pagato un signore che viene accolto, gli danno alloggio, pasti, vestiti e tutto il resto per vivere?Diciamo che lavorare in queste condizioni è giusto se no si parlerebbe di parassitismo

      • Avatar anonimo di gianni
        gianni

        diamogli i documenti e rendiamolo un cittadino a tutti gli effetti con diritti e doveri... i diritti essendo tali non te li devi meritare.. son diritti

  • Speriamo che le squadre non inizino a fare "pulizia" all'interno degli appartamenti più che all'esterno.... la sperimentazione è iniziata da sei mesi....il lerciume mi sembra resti uguale.

  • dopo la pulizia via tutti quelli che non sono nati sopra il Pò, o tutto torna come prima. la roba in giro non la lascio certo io

  • Luigi cos’è, casa dei tuoi?

    • Casa della società

      • Immaginavo....ngulammammt maleducato e ignorante che non sei altro. Argomenta e scrivi in italiano che son tutti qui a cercare il tastino per segnalarti.... e se sei meridionale dovresti ancora di più abbassare la cresta....montato

  • chiacchere

  • Avatar anonimo di maurizio
    maurizio

    per  la  sx è  incostituzionale toutcourt  il  lavoro

  • Vediamo se davvero avviene e per un lungo periodo...poi ci sarà qualche associazione sinistroide che dirà che è "anticostituzionale" cosi tornano a pascolare senza fare nulla se non danni

  • wow, operazione simpatia sinistra

  • Avatar anonimo di maurizio
    maurizio

    non  solo  le  periferie  ma  anche  semicentro  a  300m.dalla  stazione  centrale.f,aporti  soperga,lumiere battaglia sauli .

  • Zona Palestro non vi voglio proprio vedere. Pulite Baggio, quarto iggiaro e tutte le latrine di Milano vere discariche a cielo aperto sia come rifiuti e come persone. Qui siamo civili e non buttiamo i mobili dalle finestre come fanno alle case popolari

    • Baggio una latrina a cielo aperto?? Il tuo cervello forse è una latrina a cielo aperto...Baggio ha più storia della tua cara palestro, studia un po' della storia di Milano visto che ne vai orgoglioso! Poi in caso vieni pure con il tuo figlio poliziotto ad insultarla...vediamo cosa ne esce.

      • Siete pieni di zingari o no? Io non parlo della storia ma del degrado urbano e umano

    • We fenomeno vivi a Palestro non nel Duomo

      • 320mq ngulammamt

        • Luigi ma lei è milanese? Perché dai suoi epiteti colorito ho forti dubbi.

        • 320 mq. in Palestro e tuo figlio fa il "puliziotto"??... Io comunque tengo attico in SanBabboli di 500 mq....

        • Tranquillo, sono 320 mq. coi soldi non fare lo splendido, c’è sempre qualcuno più ricco di te. Incomincia ad elaborare i pensieri in modo da dare un contributo e far vedere se sei benestante anche di testa

        • Luigi non fare il fenomeno da tastiera. vieni qui in periferia a fare le chiacchiere e vediamo come finisce

          • E dove stai in quel cesso di piazza Axum? Non ti schifi da solo? Io 2 volte ogni anno da 40 anni e passa vengo nello stadio per vedere il Napoli e faccio sempre danni a piazza Axum chiedi in giro se quando c'è il Napoli qualcuno a trovato gli antroni dei palazzi cacati

            • Pero' perdonami Luigi, queste azioni non sono da te. Ti sei sempre distinto per una persona con senso civico e adesso dici che quando c'è la partita del Napoli a San Siro vai in giro a spaccare tutto e cagare negli androni delle case?! dai..non si fa

              • Quando c'è la partita io faccio cosa voglio

  • ????Bella iniziativa

    • Concordo

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Spari in pieno giorno nel parco dello spaccio: due uomini feriti alle gambe a colpi di pistola

  • Attualità

    "Non voglio stare vicino a una negra": la denuncia di una giovane in treno a Milano

  • San Giuliano Milanese

    Cocaina in cucina, 40mila euro in contanti nella finestra: arrestato "famoso" spacciatore

  • Cronaca

    Ragazzina si butta sotto al metrò: salvata da macchinista eroe

I più letti della settimana

  • 16enne si sente male a scuola: morta

  • Milano, ecco perché fumo e odore di bruciato vengono avvertiti in quasi tutta la città

  • Milano, vento molto forte: cadono alberi e case danneggiate

  • Forte odore di bruciato a Milano: boom di segnalazioni da piazzale Lotto a Città Studi

  • Incendio in via Chiasserini, allarme diossina: acceso un ventilatore per allontanare i fumi

  • Milano 'terra dei fuochi': l'incendio dei rifiuti va ancora avanti. Le avvertenze per i cittadini

Torna su
MilanoToday è in caricamento