Fa rifare il seno alla moglie ma poi pretende i soldi indietro e minaccia il medico: arrestato

Il malvivente si vanta di essere un camorrista e pretende 5 mila euro come risarcimento dal medico

Immagine di repertorio

"O rifai il seno a mia moglie o mi paghi 5 mila euro". Sarebbe stato questo l'inizio dell'estorsione che ha portato i carabinieri della Compagnia Duomo di Milano ad arrestare un pregiudicato di 42 anni. L'uomo, da tempo, minacciava un medico chirurgo plastico sostendo di essere un camorrista.

La vicenda comincia nel 2009, quando la compagna dell'arrestato - un'italiana di 50 anni - ricorre al silicole per aumentare il suo decolleté. Alcuni mesi dopo l'intervento la paziente lamenta dei dolori. Il chirurgo, a quel punto, offre la possibilità di 'riparare' l'eventuale danno con una nuova operazione. Dopo diverse analisi, e in mancanza di evidenze cliniche, il medico si rifiuta di riportare la donna sotto i ferri.

Inizia per il professionista un perido lungo di pressioni e angherire da parte del marito della donna. Una situazione che raggiunge il limite quando l'uomo chiede al medico 5 mila euro come "risarcimento" perché altrimenti "non lo avrebbe fatto più lavorare".

Stanco delle gravi minacce, il dottore si rivolge ai carabinieri che organizzano la trappola e, alla consegna delle banconote, già contrassegnate in caserma, arrestano il malfattore per estorsione.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Milano, lite in strada tra due donne per 50 euro: uomo le separa ma viene accoltellato

Torna su
MilanoToday è in caricamento