Minaccia la moglie con un coltello davanti al figlioletto neonato: uomo allontanato da casa

L'uomo è stato fermato dalla polizia e, d'intesa col magistrato, allontanato da casa

Foto repertorio

Non si è fermato neanche davanti ai due bimbi, di cui uno nato soltanto da qualche mese. Follemente geloso, ha impugnato un coltello e ha minacciato la sua compagna, che alla fine ha chiesto aiuto. 

Un uomo di trenta anni, un cittadino egiziano, è stato allontanato d'urgenza da casa dopo aver aggredito la sua compagna, una donna di trentasette anni - lei cittadina peruviana - dalla quale ha avuto un figlio pochi mesi fa. L'aggressione è avvenuta nell'appartamento in zona Ponte Lambro in cui i due vivono con un secondo ragazzino, nato da un precedente matrimonio della vittima. 

Il litigio, stando a quanto accertato dalla polizia, è nato per motivi di gelosia e il 30enne ha puntato contro la donna un grosso coltello da cucina. A quel punto, d'intesa con la magistratura, gli agenti hanno eseguito l'allontanamento d'urgenza, in attesa che la 37enne formalizzi una denuncia. 

Lei stessa, ascoltata dai poliziotti, ha spiegato che non era la prima volta che il compagno la minacciava e maltrattava, anche se non aveva mai avuto il coraggio di rivolgersi alle forze dell'ordine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento