Modella segregata in casa: carabinieri contattati da altre ragazze

Dopo il caso della 22enne svedese segregata in un appartamento di Cinisello per quasi sette mesi

Modella segregata: carabinieri contattati da altre ragazze

Sono passati pochi giorni dalla liberazione, da parte dei carabinieri, di una modella svedese di 22 anni che era tenuta segregata nell'appartamento di Claudio Rossetto, 42enne, che si era finto agente di moda ma che poi, carpita la fiducia della giovane, si è rivelato un aguzzino. Rossetto era da poco uscito dal carcere per un altro episodio del tutto simile, ai danni d'una bielorussa 18enne.

Ora diverse ragazze hanno chiesto di essere sentite dai carabinieri di Sesto, gli stessi che hanno agito sabato 21 marzo. Si tratta di giovani straniere che sono entrate in contatto con l'uomo, anche se i militari mantengono strettissimo riserbo sui dettagli. E' comunque possibile che, tra loro, alcune siano state molestate dal 42enne, a casa del quale è stata trovata un'agenda con i contatti di diverse giovani ragazze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

Torna su
MilanoToday è in caricamento