Milano, rissa tra Morgan e un paparazzo: "Il fotografo voleva che comprassi le mie foto"

Morgan era con la fidanzata lungo corso Garibaldi a Milano. Il racconto della polizia

Morgan (foto Bennati)

Accesa lite in corso Garibaldi, a Milano, tra il cantante Morgan e un fotografo paparazzo 29enne che lo aveva appena immortalato mentre passeggiava con una ragazza. Al termine della zuffa è dovuta intervenire la polizia che ha denunciato l'artista per esercizio arbitrario delle proprie ragioni e il fotografo per tentata estorsione.

Milano, Morgan picchia un fotografo in corso Garibaldi

Ancora guai per Morgan - dopo il pignoramento della casa e la 'crisi' economica - ma stavolta di natura penale. A ricostruire l'accaduto è la questura di Milano, intervenuta con alcune volanti per sedare la lite.

A dare il la alla discussione sarebbero state le fotografie scattate dal paparazzo attorno all'1.15 di giovedì. Morgan, che era in compagnia di una ragazza di 30 anni, non avrebbe gradito e si sarebbe scagliato contro l'uomo strattonandolo con veemenza e pretendendo che eliminasse le immagini.

Fotografo tenta di estorcere denaro a Morgan

Pare che allora il fotografo abbia provato a estorcere del denaro al cantante: "Per quelle foto i giornali mi pagano 15mila euro, se volete compratele voi", avrebbe detto. Il tutto senza pretendere alcuna cifra, stando alla ricostruzione che la coppia ha fornito agli agenti intervenuti.

Al termine della lite nessuno dei contendenti ha voluto andare in ospedale. La camicia del fotografo, un ragazzo italiano, secondo via Fatebenefratelli, era molto strappata ma le ferite erano, evidentemente, lievi.

Il caso Morgan e la sua sitazione attuale

Morgan non sta passando un periodo facile. A inizio ottobre era cominciato lo sgombero effettivo dei mobili del cantautore dalla sua abitazione pignorata. Il musicista si era sfogato in tv.

"Sul camion - aveva detto - ci sono oggetti messi alla rinfusa. Sai che questo servizio me lo fanno pagare 8000 euro? Uno viene sfrattato perché dicono che ha tasse arretrate, gli vendono la casa a un terzo del valore di mercato, non gli danno la procedura di solo indebitamento - e significa che non posso lavorare – però sgomberano e pago io".

"Durante l'estate - aveva spiegato il musicista che ha trovato una sistemazione a Milano - ho avuto la tournée, tra la macchina e gli alberghi un posto dove stendermi l'ho trovato. Ora dormo in case in affitto momentaneo. Smantellare una casa così è sbagliato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Incidente in A4, travolto da un'auto mentre viaggia in bici in autostrada: morto un uomo

  • Milano, furto nella casa in Duomo: sparite valigie, 5mila euro e le chiavi della Porsche

Torna su
MilanoToday è in caricamento