Treno deragliato a Pioltello, tre donne morte a bordo: ecco chi erano le vittime del disastro

L'incidente alle 7.01 di giovedì mattina. Per le donne non c'è stato nulla da fare

Il treno deragliato

Pierangela Tadini, cinquantunenne originaria di Caravaggio ma da anni residente a Vanzago. Giuseppina Pirri, trentanove anni di Cernusco sul Naviglio che da un po' si era trasferita a vivere Capralba insieme alla sorella e ai genitori. E Ida Maddalena Milanesi, sessantuno anni, dottoressa dell'ospedale neurologico Carlo Besta di Milano. 

Sono loro le vittime del tragico incidente ferroviario di Pioltello, dove giovedì mattina - alle 7.01 - un treno regionale è deragliato. Tre carrozze del vagone, dopo lo schianto con un palo, si sono "distese" sui binari e si sono accartocciate su se stesse trasformandosi in una trappola mortale per le tre donne. 

Per tutta la mattina, i genitori di Giuseppina - che lavorava come ragioniera in un'azienda di recupero credito - l'hanno cercata a pochi metri da quello che restava del treno. "Mi ha detto «Mamma aiuto, il treno sta uscendo dai binari» - aveva raccontato sua madre -. Era così spaventata e ora non risponde più al telefono. Quella che viaggiava con lei è uscita, mia figlia è ancora lì".

Pierangela, invece, era sul treno insieme a sua figlia Lucrezia, diciotto anni, che è rimasta ferita ma si è salvata. Meno fortuna ha avuto Ida, stimata neuroncologa del Besta con esperienze passate anche in Niguarda Ca' Granda e Asl di Bergamo. 

Altre sei persone - che si trovavano a bordo dello stesso treno - sono state invece soccorse in codice rosso, una delle quali è stata trasferita all'ospedale San Gerardo di Monza, tre al San Raffaele e una all'Humanitas di Rozzano. Venti i feriti in codice giallo e trenta le persone soccorse in codice verde per lievi ferite. Per altre ottanta persone a bordo del convoglio, rimaste coinvolte nell'incidente, non è stato necessario ricorrere al trasporto in ospedale.

A causare la tragedia, stando ai primissimi accertamenti, potrebbe essere stato un problema a un binario, che avrebbe ceduto circa un paio di chilometri prima del luogo in cui poi il treno è deragliato.

Numero di emergenza per le vittime

La Prefettura ha attivato due linee telefoniche a cui è possibile chiedere informazioni su propri parenti eventualmente coinvolti nell’incidente ferroviario a Pioltello. I numeri da chiamare sono: 02.77584184 e 02.77584892.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Incidente sulla Tangenziale Est: coinvolto pure un bimbo di 4 anni, c'è l'elisoccorso. Video

  • Forti temporali in arrivo a Milano: la protezione civile emana l'allerta meteo codice giallo

  • Incendio in ditta di vernici e solventi: quattro feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento