Milano, accumulatore seriale morto in casa: il cadavere nel bagno da oltre una settimana

L'uomo, un italiano di sessantadue anni, è stato stroncato da un malore nel suo bagno

Foto repertorio

L'allarme lo ha dato l'inquilino del piano inferiore. Ma ormai per lui non c'era già più nulla da fare. 

Un uomo di sessantadue anni, italiano, è stato trovato morto martedì mattina nella sua casa al civico 6 di via Abbiati, nel quartiere di San Siro. La richiesta d'intervento alla polizia è arrivata verso le 10 da uno dei residenti dello stabile, allarmato dal cattivo odore che arrivava dalla appartamento della vittima e dalla presenza di mosche sul pianerottolo. 

I poliziotti e i medici del 118 hanno trovato la porta dell'abitazione chiusa dall'interno e così, insieme ai vigili del fuoco, sono entrati da una finestra. La casa era completamente in disordine e stracolma di qualsiasi oggetto, mentre il 62enne - un accumulatore seriale - è stato trovato a terra nel bagno. 

Agenti e soccorritori non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo, che - secondo i primi accertamenti - risalirebbe ad almeno otto giorni prima. A uccidere il 62enne sarebbe stato un malore. 

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Gli alimenti alternativi al caffè che ti tengono sveglio

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Ragazza totalmente nuda sul balcone urla e chiede aiuto: poco prima era a casa del vicino

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento