Morto "Gianfry", l'eremita della Val Grande: era nato a Milano, aveva 60 anni

L'uomo, che aveva scelto la vita solitaria a contatto con la natura, era conosciutissimo tra i frequentatori del parco nazionale. Folla ai funerali

"Gianfry" (da Escursionando.it)

Aveva scelto di vivere da eremita, anche se non era difficile incontrarlo tra i sentieri della Val Grande, il parco nazionale del Verbano che aveva scelto come dimora in compagnia della natura. Ed è deceduto, a 60 anni compiuti da poco, martedì 16 giugno 2015. Conosciuto da tutti come "il Gianfry", l'uomo - Gianfranco Bonaldo - era nato a Milano nel 1955. Dopo una vita da autista di scuolabus nel Varesotto, ha incontrato la Val Grande e non l'ha più lasciata. Si è licenziato e, da almeno quindici anni, si è trasferito all'Alpe Vald, non lontana dalla "porta" della Val Loana verso il parco nazionale.

Grande folla ai suoi funerali, che si sono celebrati il 22 giugno nel paese più vicino, Malesco, in Val Vigezzo. Perché Gianfry non aveva parenti stretti (la madre era morta nel 2013 e comunque lui viveva da solo, lontano dalla "civiltà"), ma tutti lo conoscevano. Dalle associazioni di montagna e guide turistiche fino alla gente dell'Ossola e ai frequentatori del parco.

"Famoso" per la particolarità di camminare sempre scalzo, anche sopra la neve che in inverno, a Vald, scende copiosa, pur se aveva scelto una vita solitaria non disdegnava affatto la compagnia. Ed era proprio con due escursionisti quando si è sentito male, all'improvviso: sembra che avesse bevuto un caffè poco prima. Uno dei due ha raggiunto il più velocemente possibile un punto con copertura cellulare per chiamare i soccorsi. Sul posto è arrivato l'elicottero del soccorso alpino di Domodossola, che ha trasportato la salma prima in Val Vigezzo, poi all'obitorio di Domodossola. Di lui avevano parlato anche varie testate nazionali ed internazionali, incuriosite dalla sua scelta e dalla sua nuova vita a contatto soltanto con la natura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Coronavirus, distanziamento al ristorante: in Lombardia regole diverse ed è polemica

  • Bollettino coronavirus Lombardia e Milano: solo 8 contagi a Milano, 620 positivi in meno in Lombardia

Torna su
MilanoToday è in caricamento