Incidente sul lavoro nella notte di Halloween: 18enne precipita da una piattaforma e muore

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì all'interno del parcheggio del Portello

La piattaforma mobile e Andrea Masi (B&V Photographers)

Tragedia nella notte tra mercoledì e giovedì 1° novembre a Milano: un ragazzo di 18 anni, Andrea Masi, è morto in seguito a un incidente sul lavoro avvenuto all'interno del parcheggio sotterraneo del centro commerciale Portello, in via Luigi Bizzozzero.

Tutto è accaduto un attimo prima delle 4 del mattino, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza. Secondo una prima ricostruzione fornita dalla Questura di Milano sembra che il giovane, a bordo di una piattaforma elevatrice manovrata da un collega, stesse lavorando all'impianto della fibra ottica ancorato al soffitto del parcheggio al primo piano interrato.

L'incidente è avvenuto mentre la piattaforma era in movimento: appena è arrivata in prossimità di una porta il giovane ha sbattuto contro lo stipite superiore, perdendo i sensi e precipitando a terra. 

Le sue condizioni sono subito apparse disperate tanto che la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto un'ambulanza e un'automedica in codice rosso. Purtroppo i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso: troppo gravi i traumi riportati.

Per i rilievi che faranno chiarezza sulla dinamica dell'incidente sono intervenuti gli agenti della questura di Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento