homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Omicidio in via Filippo Carcano: morto Mauro Sorboli

La sua compagna gli ha lanciato al femore una piccola spada, ferendolo mortalmente

Mauro Sorboli (Fb)

Si chiamava Mauro Sorboli l'uomo ucciso dalla sua compagna sabato 26 marzo in via Filippo Carcano, poco dopo le tre del pomeriggio. I due stavano litigando violentemente per futili motivi, come ha riferito la donna, la 44enne Valentina Aguzzzi, è stata arrestata dalla polizia: al momento risponde di omicidio volontario. Ha afferrato una katana da 30 centimetri e l'ha colpito all'arteria femorale, sopra il ginocchio. 

L'uomo è disoccupato ma di famiglia agiata. La coppia viveva in via Carcano da circa un anno e, secondo i vicini, i due litigavano di frequente. Non è ancora del tutto chiaro come si sia delineata la lite finita in tragedia ma, dal racconto della donna, sembra che da ore lui la stesse schernendo e trattando male. Ad un certo punto la donna avrebbe afferrato la katana minacciando prima di farsi del male e poi di far male a lui. Si tratta solo del primo frammentario racconto. 

L'uomo è morto prima che arrivassero i soccorsi. I sanitari del 118 hanno cercato di rianimarlo ma senza successo. Gli agenti di polizia hanno trovato ancora in casa la donna, fermata e portata in questura: ha ammesso di essere stata lei a colpire ma ha aggiunto di averlo fatto per sbaglio. Secondo il suo racconto, ha sì lanciato la piccola spada ma non voleva centrarlo. 

Secondo i primissimi rilievi, tuttavia, la ferita sarebbe particolarmente profonda, quindi il colpo sarebbe partito da una distanza abbastanza ravvicinata.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Università Bicocca: candidata al premio Oscar della tecnologia per una grande invenzione

    • Cronaca

      Rissa tra italiani e egiziani: armati di mazze da baseball e spranghe, 5 arresti e 4 denunce

    • Cronaca

      Venditore ambulante gli rompe il naso e lo massacra di botte perché non compra nulla

    • Cronaca

      Bimbo si perde in piazza Duomo: attimi di terrore per una coppia di genitori in vacanza

    I più letti della settimana

    • Picchiano 4 ragazzi fuori dal McDonald’s, ma sono tutti poliziotti in borghese: tre arresti

    • Aggressioni, rapine, donne molestate: in Stazione Centrale è emergenza sicurezza

    • Fa un incidente stradale in vacanza con la moto: muore Federico, giovane pilota Ryanair

    • Accoltella un ragazzino al volto, poi rischia di essere linciato: 30enne arrestato in Stazione

    • Metro, tram, scuola, parchi: maxi investimento da 50 milioni di euro per il quartiere Adriano

    • Uomo sta male: atterraggio d’emergenza a Roma per l'EasyJet Milano-Lamezia Terme

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento