Precipita in montagna per trecento metri, morto il papà del calciatore ex Giana Erminio

L'uomo è precipitato per 300 metri. Era il papà di Luca, ex calciatore della Giana Erminio

Angelo e Luca Giudici - Foto dai social

Tragedia sul Monte Resegone, nel Lecchese. Nel pomeriggio di giovedì 10 ottobre, Angelo Giudici, escursionista oggionese di sessanta anni, ha perso la vita sul versante bergamasco a causa di una caduta di circa trecento metri avvenuta nella zona tra la Passata e i Solitari. 

I due compagni di escursione hanno immediatamente contattato il numero unico per le emergenze e hanno aspettato l'intervento del soccorso alpino di stanza al "Bione", entrato in azione grazie al supporto dell'elicottero fatto decollare dalla base di Villa Guardia.

I soccorritori non hanno però potuto far altro che constatarne il decesso. Angelo, ex portiere di calcio e volontario nella sua Oggiono, era molto noto anche per essere il papà di Luca, esterno fino allo scorso anno in forza alla Giana Erminio e attuale giocatore della Calcio Lecco. 

Proprio la squadra di Gorgonzola, appena appresa la notizia, ci ha tenuto a "porgere le più sentite condoglianze all’ex giocatore biancazzurro Luca e alla sua famiglia per la scomparsa del papà Angelo".

Foto - Angelo Giudici 

angelo giudici-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

Torna su
MilanoToday è in caricamento