Tragedia a Milano, uomo di 45 anni muore per overdose in un parco: stroncato dalla cocaina

È successo nella mattinata di giovedì in via Fabio Massimo, vicino al bosco di Rogoredo

Immagine repertorio

In tasca aveva un biglietto aereo per un volo diretto in Sardegna. Un aereo che lo avrebbe riportato a casa nel pomeriggio di giovedì 29 marzo, ma è morto intorno alle 11.20 all'interno del Parco Cassinis a Milano: vicino al bosco della droga di Rogoredo. Protagonista della tragedia un uomo italiano di 45 anni.

Tutto è accaduto un attimo prima delle 11.20 quando l'uomo si è sentito male all'interno del parco. Sono stati gli altri avventori del supermarket della droga a lanciare l'allarme — come riferito dai militari di via Moscova —, ma quando i sanitari del 118 sono arrivati sul posto in codice rosso con un'ambulanza e un'automedica per lui non c'era più nulla da fare.

Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Milano che accanto al 45enne hanno trovato una bustina di cocaina, sostanza che avrebbe comprato poco prima e assunto. Secondo gli investigatori sarebbe stata proprio la "bianca" ad ucciderlo: il decesso sarebbe stato causato da una overdose. Sul corpo non è stata disposta l'autopsia.

Se confermata sarebbe la seconda morte per droga in due giorni: mercoledì un uomo era stato trovato senza vita in un'auto a Quarto Oggiaro, stroncato da una overdose di eroina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore a Milano, ragazzo trovato morto in casa: cadavere in avanzato stato di decomposizione

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, la metro cresce ancora: dal governo arrivano i soldi per prolungare la linea rossa

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

Torna su
MilanoToday è in caricamento