Aeroporto di Linate, multe irregolari agli automobilisti: accolti ricorsi

Il giudice di pace ha stabilito l'illegittimità dei verbali dei vigili

Aeroporto di Linate (foto directransfers.com)

Il giudice di pace Rossella Barbaro ha decretato l'illegittimità delle multe date dai vigili di Milano a diversi automobilisti all'Aeroporto di Linate, stabilendo anche un danno erariale per i comuni di Segrate e Peschiera. Nello specifico, ad essere accolti sono stati il ricorso di un cittadino torinese sanzionato per quasi 200 euro dopo aver parcheggiato all'interno dell'area aeroportuale e le contestazioni di 29 verbali, per un totale di circa 3mila euro, da parte di un automobilista il cui figlio aveva utilizzato il mezzo per accompagnare la fidanzata in aeroporto. A motivare la decisione del magistrato il fatto che le telecamere che hanno registrato i veicoli multati sono state installate dal Comune di Milano a Segrate e Peschiera.

La polizia locale milanese  - scrive Il Giorno​ - ha vinto l'appello alla sentenza di Barbaro. Sarà quindi la Cassazione a decidere dell'annullamento dei verbali. "È una sentenza storica quella di Rossella Barbaro, perché mette l’accento sull’illegittimità delle multe inferte dalla polizia locale di Milano e sul danno erariale. La giudice di pace è stata chiarissima: le telecamere sono installate sul territorio di Segrate e Peschiera, i verbali sono irregolari". Questo il commento di Franco Fabietti, ex comandante dei vigili di Segrate, che ha organizzato i due ricorsi. 

"Negli ultimi 18 anni Milano ha inviato una moltitudine di verbali ai cittadini, che purtroppo hanno pagato senza sapere che quelle multe sono illegali. Addirittura, sui 30 verbali che sono arrivati ai due automobilisti che ho assistito c’era scritto che le auto erano state posteggiate a Milano, in ‘località arrivi e partenze’ di Linate. È falso: quell’area si trova sul territorio di Segrate e, per una piccola porzione, anche su Peschiera", ha continuato Fabietti.

Il Comune di Milano ha vinto il ricorso contro la sentenza sull'illegittimità grazie ad un accordo sulla sicurezza e vigilanza dell'area dalla Sea (la società che gestisce le infrastrutture dell’aerostazione), siglato nel 2010 da Enac e dalla Polizia locale. Il verdetto della Cassazione deciderà se Milano potrà incassare una cifra che si aggira tra i 3 e i 6 milioni di euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • Milano, mega incendio in una palazzina in via Della Torre: 50 evacuati, due bimbi in ospedale

Torna su
MilanoToday è in caricamento