Le multe di Linate dividono Milano e Segrate: torta da 6 milioni all'anno

Segrate vuole partecipare alla "spartizione" perché la telecamera è posizionata sul suo territorio, ma è di proprietà di Milano

L'aeroporto di Linate

Le multe all'aerporto di Linate dividono Milano e Segrate. La guerra tra i due municipi è di lunga data, ed è dovuta al fatto che la telecamera di sorveglianza è di proprietà del Comune di Milano ma è posizionata sul territorio di Segrate. Una telecamera da sei milioni di euro all'anno in contravvenzioni, in cui incappano quelli che si fermano troppo a lungo davanti alle partenze e agli arrivi e quelli che sfruttano, senz'averne titolo, la corsia riservata ai taxi.

Il denaro attualmente viene incassato per intero da Palazzo Marino, che appunto è il proprietario della telecamera e gestisce le contravvenzioni attraverso i suoi vigili urbani. Ma il Comune di Segrate non ci sta e ha deciso di interessare la Prefettura del problema. Non è un problema politico: Segrate reclama parte del ricavato oggi che l'amministrazione (guidata da Paolo Micheli) è di centrosinistra e lo faceva prima, quando era governata dal centrodestra.

Il Comune dell'hinterland non può permettersi di utilizzare i suoi agenti di polizia locale perché, com'è ovvio, complessivamente non ne ha molti, e il territorio è vasto e suddiviso in tante frazioni. Se ne utilizzasse alcuni "a tempo pieno" nei pressi dell'aeroporto, non ne avrebbe più disponibili per altre funzioni non meno importanti.

Così, la giunta segratese ha lanciato una proposta che potrebbe accontentare tutti: la "spartizione" della telecamera (e dei relativi introiti) per giornate. Segrate si accontenterebbe di uno o due giorni alla settimana, ottenendo denaro importante per le proprie casse senza che quasi Palazzo Marino possa accorgersene, visto che il bilancio del capoluogo è invece di oltre un miliardo all'anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Segrate, in verità, lamenta anche altro: ad esempio di non avere partecipato alla "spartizione" degli oneri di urbanizzazione per l'ampliamento del Forlanini. Ma questa è un'altra storia, un passo per volta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

Torna su
MilanoToday è in caricamento