Muore in hotel di lusso tra prostitute nude, cocaina e Viagra

L'uomo, un ricco proprietario alberghiero veneziano 80enne, è morto per infarto in un super hotel milanese: in stanza, cocaina, Viagra e tre bellissime escort 30enni

Lucciole a Milano

Probabilmente è morto come avrebbe voluto. Attorniato da belle ragazze, beato, in uno degli hotel più sfarzosi di Milano. 

Pare sia stato un infarto l'altro giorno a stroncare la vita di C.E., a capo di un gruppo che controlla due alberghi molto famosi e rinomati nel centro storico lagunare sul Canal Grande a Venezia. L'uomo aveva 80 anni. 

L'anziano è stato trovato senza vita nella stanza di uno degli hotel più lussuosi della città (sul quale è stato mantenuto il più stretto riserbo). Con lui, a dare l'allarme, c'erano tre bellissime escort 30enni, a quanto si racconta semi-nude; sul comodino sarebbe stato trovato l"'ovvio" Viagra e anche un po' di polvere bianca. Che di certo non era farina. 

Sembra che siano state proprie le emozioni del festino ad essere fatali all'uomo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Violente risse nella notte: uomo trovato con avambraccio squarciato

  • Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: "Vi chiediamo di scaricarla tutti"

Torna su
MilanoToday è in caricamento