Natale: sequestrate luminarie, giocattoli, alberi e abbigliamento per 800 mila euro

Due gli interventi della polizia locale

Giocattoli e addobbi natalizi sequestrati a Milano, nell'ultimo periodo, per un valore complessivo di 800 mila euro. I pezzi sono oltre 333 mila, in due diverse occasioni, in zona Paolo Sarpi e a Trezzano sul Naviglio. Lo rende noto la polizia locale che ha effettuato le operazioni in collaborazione con l'agenzia delle dogane e la camera di commercio.

I sequestri sono stati effettuati il 25 ottobre e il 19 dicembre. In entrambi i casi gli agenti si sono trovati di fronte a depositi di stoccaggio della merce, proveniente da Paesi del Sud-Est asiatico. Le perquisizioni di negozi e magazzini hanno portato a sequestrare più di 135 mila tra luminarie natalizie (qualcosa come quaranta chilometri di catene luminose), trasformatori e lampadine, ma anche 28 mila cappellini di Babbo Natale con stelle lampeggianti non a norma.

Allo stesso modo, sono stati trovati e sequestrati 6.400 giocattoli senza i requisiti di sicurezza e di etichettatura previsti dalle norme europee, 146 mila batterie e accumulatori illegalmente importati (non avevano il simbolo del riciclo né l'indicazione dei materiali metallici), 200 alberi di Natale con cavi e prese elettriche non confromi alle direttive e 382 lampade Uv per asciugatura dello smalto delle unghie, considerate un prodotto pericoloso a livello europeo.

I titolari delle attività commerciali sottoposte ai controlli, oltre a non essere in regola con la normativa fiscale, sono stati denunciati per contraffazione, ricettazione, frode in commercio, immissione sul mercato - in qualità di importatori - di giocattoli privi del marchio CE attestante la loro conformità ai requisiti essenziali di sicurezza. Inoltre sono stati indagati per l’importazione di prodotti presenti nella banca dati "Rapex", per i quali è vietata la vendita sul territorio comunitario. Questo riguarda specificatamente le lampade Uv. Sono state poi comminate nei loro confronti sanzioni amministrative, per un importo complessivo di circa 80mila euro.

«Il sistema Milano funziona - ha detto l’assessore alla sicurezza Carmela Rozza - perché l’amministrazione e la polizia locale, insieme all’agenzia delle dogane e alla camera di commercio, hanno portato a casa un grande risultato, sequestrando un ingente numero di prodotti pericolosi che rischiavano di essere messi in commercio e di entrare case dei cittadini». «E' importante intervenire sempre e costantemente - aggiunge il comandane della polizia locale Marco Ciacci - per arginare questo fenomeno pericoloso per la salute. Lo è ancora di più in questo periodo perché i prodotti più contraffatti sono proprio i giocattoli per i bambini e gli addobbi natalizi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente in Stazione Centrale a Milano, Frecciarossa urta il tronchino di sicurezza

  • Orrore a Milano, ragazzina di 17 anni stuprata davanti alla zia: arrestato un 29enne

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

Torna su
MilanoToday è in caricamento