Ndrangheta: Milano, maxi-operazione: fermi e sequestri

Scacco al giro dell'usura milanese. Dalle prime ore dell'alba gli agenti della Polizia stanno eseguendo una settantina di perquisizioni. Sequestrati beni per 8milioni di euro

E' in corso dalle prime ore dell'alba la maxi retata organizzata dalla Polizia di Stato ai danni dei clan della 'ndrangheta che esercitano l'usura a Milano. Oltre 250 agenti, coordinati dalla Squadra Mobile milanese e dalla Direzione distrettuale antimafia, stanno eseguendo una settantina di perquisizioni in tutto l'hinterland e hanno già sequestrato beni per 8 milioni di euro, fra immobili, conti correnti e quote di società.

La 'ndrina oggetto dell'operazione avrebbe costituito un'organizzazione di tipo mafioso dedita all'usura ed alla conseguente acquisizione di numerosi immobili e società, poi intestati a prestanome. L'accusa nei confronti degli affiliati del clan – 15 gli arrestati solo questa mattina - va dall'associazione a delinquere di stampo mafioso all'usura e intestazione fittizia di beni.

Le persone finite in manette apparterrebbero al clan Di Stefano. Secondo l'autorità giudiziaria il clan “usurava sistematicamente imprenditori” che si trovavano in difficoltà.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

Torna su
MilanoToday è in caricamento