menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcalendarcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcasesunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsiuslock-openlog-outeditfiletrophy

Sei in carrozzina o stampelle? Ai piani alti non puoi fare shopping

Due negozi-colossi del centro, H&M e Calzedonia, non hanno ascensori o montascale per i piani alti dei propri centri. La risposta di H&M a MilanoToday: "I clienti possono compilare il reclamo online"

Scale da H & M (foto Scotti)

Le spese folli di Natale sono ormai finite da un bel pezzo, così come la corse ai regali. Ma siamo in pieni saldi. E quello che manca in certi esercizi commerciali è la possibilità di accedervi, soprattutto ai piani superiori. In molti casi non si tratta della piccola boutique di paese, ma di veri e propri colossi del commercio che non offrono a tutti le stesse possibilità.

Due esempi "eclatanti" ci vengono segnalati in corso Vittorio Emanuele, a pochi passi dal Duomo, dove si trovano negozi su più piani che sfruttano al meglio lo spazio disponibile. Al loro interno, però, ci sono solamente scale e scalini. Niente ascensori o monta-scale. Per chi ha problemi motori, un disastro. Chiunque sia su una carrozzina o anche solamente usi le stampelle, non riesce ad accedere ai piani alti. Accade per esempio da H&M e Calzedonia.

Sono dunque vere e proprie barriere architettoniche, che discriminano. Nel caso di H&M, inoltre, nel piano inferiore sono presenti altri scalini che costituiscono un ulteriore ostacolo.

La risposta dell'ufficio stampa di H&M alla nostra richiesta di spiegazioni, sinceramente, lascia un po' attoniti: "Se i clienti hanno dei reclami, possono compilare il modulo on line presente sul sito e verificheremo". Come a dire: bisogna far presente con il web che si hanno una carrozzina o le stampelle. Calzedonia, invece, pare più sensibile alla difficoltà. Il gruppo ha assicurato che "avrebbe tenuto conto della segnalazione e avrebbe cercato una soluzione". "Presto l’accesso al negozio sarà garantito a tutti, comprese le persone che purtroppo sono costrette a far uso della carrozzina", dicono dall'ufficio stampa.



Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su