Milano, mai più grandi eventi in Darsena: sicurezza a rischio e troppi venditori abusivi

La decisione della nuova giunta di Beppe Sala. L'assessore alla sicurezza, Carmela Rozza, ha ricevuto un dossier della polizia locale e ha deciso di vietare i grandi eventi in Darsena

La folla in Darsena per le lanterne - Foto Francesco Boerchi

La lezione della “notte delle lanterne” evidentemente è servita. La paura per le partite dell’Italia chiaramente ha chiuso il cerchio. Non ci saranno più, almeno non per i prossimi anni, grandi eventi nella Darsena di Milano

La nuova giunta guidata da Beppe Sala ha deciso, infatti, di iniziare a stilare un piano di sicurezza in cui vengono posti dei limiti alle grandi manifestazioni rispetto alle disponibilità degli spazi. “Il problema non è la Darsena in quanto tale - ha spiegato l’assessore alla sicurezza Carmela Rozza durante l’ultimo consiglio -, ma le vie limitrofe piccole e strette, che in caso di problemi gravi rischiano di peggiorare la situazione”.

L’ultimo grande appuntamento in piazza XXIV maggio è stata la proiezione delle partite dell’Italia agli Europei di Francia: non si sono verificati grossi problemi di ordine pubblico, ma se ci fossero stati - questo il timore del comune - sarebbero stati quasi impossibile da gestire. Un po’ come quando, a giugno scorso, tutta la zona fu paralizzata dalle cinquantamila persone che si presentarono per la notte delle lanterne, mandando in tilt le strade limitrofe e le vie d’accesso al porto turistico. 

A peggiorare la situazione, poi, ci hanno pensato i tanti venditori abusivi che hanno fatto affari d'oro "mimetizzandosi" tra la folla e diventando, di fatto, quasi incontrollabili. 

"In quelle situazioni non puoi fare niente perché rischi di creare problemi gravi - ha ammesso l'assessore Rozza -. Superare le tremila persone ferme in Darsena diventa sempre più pericoloso perché non ci sono vie di fuga”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così, al momento sono confermati soltanto gli eventi di media portata. Per i grandi appuntamenti bisognerà trovare nuovi spazi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • "Mi hanno licenziato, faccio una strage": la chiamata ai ghisa fa scattare l'allarme a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento