Corteo No Expo, Milano non fu “devastata”

È caduta in appello l'ultima, e unica, condanna per il reato di devastazione per i No Expo

Un momento del corteo No Expo - Foto Gemme © Mt

Nessun colpevole. Nessuno ha “commesso il fatto”. Nessuna “devastazione”. 

È caduta anche l’ultima - e unica - condanna per il reato di devastazione a carico dei quattro antagonisti milanesi arrestati per la guerriglia scoppiata a Milano il 1 maggio 2015 durante il corteo dei “No Expo”. 

Lo ha stabilito, venerdì, la seconda Corte d’Appello del capoluogo lombardo che ha cancellato la condanna per l’unico imputato condannato in primo grado per questo reato. Il giovane è stato condannato a due anni e due mesi per il reato di resistenza, con una pena ridotta rispetto ai tre anni e otto mesi del processo di primo grado, quando i giudici avevano riconosciuto la “devastazione”. 

Gli stessi giudici d’appello hanno anche deciso di revocare il pagamento - da parte dell’imputato - a favore di Unicredit, che si era costituita parte civile nella speranza di ottenere un risarcimento per i danni provocati dai manifestanti ad alcune filiali della banca lungo il percorso del corteo.

L’accusa di devastazione non è stata riconosciuta neanche per gli altri tre imputati - comunque già assolti in primo grado per questo reato — e la Corte d’Appello ha emesso quattro condanne a pene da otto mesi fino a due anni e quattro mesi, mentre il sostituto procuratore generale Gianni Grigiuolo chiedeva condanne fino a cinque anni e otto mesi anche per devastazione e non solo per resistenza e travisamento.

Secondo l’accusa, i quattro imputati, arrestati nel novembre 2015, facevano parte di quel “blocco nero” di circa trecento antagonisti che mise a ferro e fuoco la città. Per le difese dei quattro, evidentemente accolte in pieno in appello, “non ci sono prove” certe che facessero parte dei black bloc, cosa per tre dei quattro già riconosciuta in primo grado, quando era arrivata una parziale assoluzione - solo per devastazione - “per non aver commesso il fatto”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento