giovedì, 28 agosto 18℃

A San Giuliano l'ennesimo centro commerciale: ed è assalto

Via Emilia bloccata; code chilometriche alle casse, duecento Iphone da 399 euro che finiscono in pochi minuti. Toglieteci tutto, ma non i centri commerciali

Alessandro Rovellini 11 ottobre 2012
7

Non ci sono soldi, il governo regionale sta cadendo, ma, in fondo, chissene. Crisi o non crisi, gli italiani vanno pazzi per i centri commerciali. E' un dato assodato, certo, incontrovertibile. Non si puo' spiegare altrimenti, infatti, la via Emilia bloccata, mezz'ora di religiosa processione per muoversi qualche metro, uno snodo viario immobile. Tutto questo in una mattina feriale. 

Giovedì 11 ottobre ha aperto il centro commerciale "San Giuliano", nell'omonima cittadina sudmilanese. Si trova in via Tolstoj, appena prima del paese venendo dal Lodigiano. Un mall in una zona già zeppa di mall - tanto per aiutare i piccoli commercianti -; elegante, con negozi fashion, ristoranti, store di prodotti bio. Tutto di quanto più glitterato ci possa essere. Non poteva che essere una sorta di assalto, con tanto di camionetta di carabinieri (come negli stadi) per garantire l'ordine e la sicurezza (?).

Protagonisti assoluti, manco a dirloi 200 pezzi di Iphone 4S messi in vendita a 399 euro da Trony: alle 10.30 erano gia' esauriti, 'fagocitati' da melamaniaci famelici in attesa ben prima dell'apertura delle porte. Nel negozio d'elettronica, complice altre offerte, si stagliava una fila chilometrica alle casse. 

Annuncio promozionale

E per il resto? Palloncini omaggio, caramelle, cioccolatini sugli scudi, e code su code su code. Abbiamo contato almeno una decina di carrelli così colmi da piegare il metallo delle ruote. E pensare che e' un giorno lavorativo, non la domenica prima di Natale. Toglieteci tutto, ma non i centri commerciali.  
 

 

San Giuliano Milanese
centro commerciale

7 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Tosca

    Tosca Semplicemente la crisi non esiste, esistono solo più vizi, vedi internet, pay tv, moda, telefonia, computer, tablet, prodotti di marca ecc...
    La crisi non esiste, la crisi ce l'abbiamo noi, che non siamo più capaci di rinunciare ai confort e siamo viziati come bambini, questo spiega anche i modi dei ragazzini di oggi che sono dei veri teppisti, maleducati e villani, figli di quelli che fanno la fila fuori dai centri commerciali e gli apple store col macchinone, o raramente la persona che aspetta gli sconti per fare più spesa alimentare col denaro contato! Pura verità incontestabile, chi davvero ha una coscienza mi darà ragione!

    il 12 ottobre del 2012
  • Avatar anonimo di piazzapulitamilano@yahoo.it

    piazzapulitamilano@yahoo.it É ben italiani sono cosi si si si preferiscono rimanere a pancia vuota col frigo vuoto na devono apparire ricchi acquistare ultimi modelli telefono x fare vedere a tutti che stanno bene . . . . Vediamo quando dura questa vita e cadono nella realta . . . Ci pensera lá crise . . . .

    l'11 ottobre del 2012
  • Avatar di la bortellina

    la bortellina che tristezza, mi fanno orrore tutti questi s******ti e anche pescegatti per un telefono, ad impazzire per cosa ?

    l'11 ottobre del 2012
  • Avatar anonimo di italianifrosci@yahoo.it

    italianifrosci@yahoo.it Che gente dio Mio che gente male appena hanno lavoro vanno acquistare quella M E R D A di telefono solo x farsi vedere aí altri Che ci lai ecco QUESTI SONO I ITALIANI frigo vuoto pancia vuota MA VOGLIONO SPARIRE FARSI VEDERE COLO MACCHINONE CONE TELEFONO ULTIMO MODELLO COL VESTITO FIRMATO e fa lá fame . . . .AUGURO CHE IVA AUMENTI ANCORA CHE CRISE PEGGIORI COSI vediamo se popolo italiano ce lá fa vivere di aparenza ah ah ah ah

    l'11 ottobre del 2012
    • Avatar anonimo di faber

      faber un pensiero a " italianifrosci@yahoo.it " : perché non torni al tuo paese?????

      il 12 ottobre del 2012
    • Avatar anonimo di Dies

      Dies Ma come Ca@zzo parli?

      l'11 ottobre del 2012
      • Avatar anonimo di Claudio

        Claudio A parte che non PARLA ma SCRIVE, non capisci che è straniero? Ah no probabilmente sarai occupato con tutti i c@zzi dei quali scrivi!

        l'11 ottobre del 2012