Paura in piazzale Selinunte: forte odore di gas dall'alloggio occupato

Arriva la polizia, poi anche i tecnici di A2A e gli ispettori di Aler. Ma la 29enne non lascia l'alloggio

Occupazione abusiva in casa Aler

Ennesima occupazione abusiva in zona San Siro: è successo in piazzale Selinunte, "cuore" del quartiere in cui, soltanto ventiquattr'ore prima, due fratelli avevano cercato di accoltellare un loro connazionale durante una lite in un bar per futili motivi.

Verso l'una di notte del 13 febbraio una residente ha percepito un forte odore di gas e ha chiamato il numero di emergenza 112. Una volante della polizia si è recata sul posto e ha notato che era stata divelta la lamiera che Aler appone alle porte degli alloggi lasciati vuoti. 

L'appartamento era vuoto. All'interno una donna egiziana di 29 anni con due minorenni di 9 e 10 anni. La polizia ha chiamato i tecnici di A2A per sistemare la caldaia, che presentava un malfunzionamento, e anche gli ispettori di Aler e gli assistenti sociali del comune di Milano. Ma la donna ha rifiutato di andarsene.

Potrebbe interessarti

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Come pulire le porte di casa

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come lavare i cuscini del divano

I più letti della settimana

  • Trovato morto Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate scomparso dal 4 luglio: la tragedia

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Il "più grande mall mai realizzato": 100mila mq e 160 negozi nel nuovo centro commerciale

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Incendio a Segrate, fiamme nell'officina del rottamaio: enorme nuvola di fumo nero

  • Incidente in corso Genova Milano: ferite due ragazze di 18 e 19 anni, tram deviati in centro

Torna su
MilanoToday è in caricamento