Paura in piazzale Selinunte: forte odore di gas dall'alloggio occupato

Arriva la polizia, poi anche i tecnici di A2A e gli ispettori di Aler. Ma la 29enne non lascia l'alloggio

Occupazione abusiva in casa Aler

Ennesima occupazione abusiva in zona San Siro: è successo in piazzale Selinunte, "cuore" del quartiere in cui, soltanto ventiquattr'ore prima, due fratelli avevano cercato di accoltellare un loro connazionale durante una lite in un bar per futili motivi.

Verso l'una di notte del 13 febbraio una residente ha percepito un forte odore di gas e ha chiamato il numero di emergenza 112. Una volante della polizia si è recata sul posto e ha notato che era stata divelta la lamiera che Aler appone alle porte degli alloggi lasciati vuoti. 

L'appartamento era vuoto. All'interno una donna egiziana di 29 anni con due minorenni di 9 e 10 anni. La polizia ha chiamato i tecnici di A2A per sistemare la caldaia, che presentava un malfunzionamento, e anche gli ispettori di Aler e gli assistenti sociali del comune di Milano. Ma la donna ha rifiutato di andarsene.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

Torna su
MilanoToday è in caricamento