Tornano liberi dopo sei mesi gli antagonisti che occupavano le case popolari al Giambellino

Lo ha deciso il tribunale di Milano, continua il processo nei loro confronti

Immagine repertorio

Dopo quasi sei mesi agli arresti domiciliari sono tornati liberi gli antagonisti arrestati il 13 dicembre a Milano nel corso dell'operazione "Robin Hood", tutti accusati per associazione per delinquere finalizzata all'occupazione abusiva di appartamenti Aler e alla resistenza a pubblico ufficiale. La decisione è stata presa dalla quarta sezione penale del tribunale di Milano davanti alla quale gli imputati sono già a processo che ha accolto le istanze dei legali Eugenio Losco e Mauro Straini.

La vicenda è quella della presunta gestione illecita delle case popolari del quartiere Lorenteggio Giambellino. Nello specifico: il gruppo, secondo quanto accertato dalle indagini dei carabinieri, avrebbe - dal 2015 - occupato alcuni alloggi di proprietà dell'Aler e avrebbe poi affidato quegli stessi alloggi a persone in quel momento senza casa, tra amici, parenti e conoscenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A molti mesi dai fatti — ha scritto il collegio presieduto da Giuseppe Fazio — trascorsi nel rispetto delle misure cautelari e senza reiterazione di condotte illecite del tipo di quelle loro ascritte, deve ragionevolmente ritenersi che le esigenze cautelari siano venute meno". Secondo i giudici la "non breve durata complessiva delle diverse misure cautelari" ha "ragionevolmente avuto un'efficace funzione special-preventiva".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

  • Orrore a Milano, stuprata in pieno giorno sul Monte Stella: indaga la polizia

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

Torna su
MilanoToday è in caricamento