Scoperta l'officina abusiva per le auto rubate, un cane da 40 chili a guardia del "meccanico"

L'officina è stata scoperta dalla polizia in via Muggiano. Denunciato un uomo di 53 anni

Aveva trasformato quel pezzo di terra nella sua personalissima officina, chiaramente abusiva. Aveva creato un paio di capannoni di fortuna per nascondere le auto sulle quali avrebbe dovuto lavorare. E qua e là, a terra, aveva lasciato i pezzi avanzati, in una sorta di "cimitero delle macchine". A controllare il tutto, poi, aveva messo un cane corso nero - imponente e minaccioso, dal peso di circa quaranta chili - per tenere lontani visitatori indesiderati. Eppure, neanche la "vigilanza" dell'animale lo ha salvato. 

Un uomo di cinquantatré anni, un cittadino italiano con numerosi precedenti alle spalle, è stato denunciato venerdì mattina dalla polizia con le accuse di ricettazione e soppressione di atti veri.

Il 53enne - che i suoi stessi reati descrivono come una sorta di specialista del settore - aveva creato una vera e propria officina abusiva per auto rubate all'interno di un campo di via Muggiano, alla periferia della città. 

Il Gps e il cane da guardia 

Lì i poliziotti delle Volanti della Questura di Milano sono arrivati verso le 11 di mattina, quando una società che gestisce i Gps montati sulle auto ha rilevato in quella zona il segnale di una Fiat 500 L rubata il giorno prima. 

Così gli agenti hanno seguito le coordinate e sono "sbucati" davanti al cancello di un terreno recintato. A dare il benvenuto ai poliziotti è stato proprio il cane, legato con una catena all'ingresso per chiudere il passaggio. 

Il "meccanico" all'opera

L'equipaggio è riuscito a superare "l'ostacolo" e si è incamminato nel campo, trovandosi quasi subito davanti a due Panda - da una era stato tagliato soltanto il pezzo di telaio con il numero di serie -, risultate entrambe rubate. Poco più in là, seguendo il rumore di un martello, gli agenti hanno sorpreso il 53enne all'interno di un capannone mentre smontava a mano il motore di una Fiat. 

A qualche decina di metri di distanza c'era un altro mini capannone - una sorta di baracca costruita con le lamiere - sotto cui era nascosta la 500 L con il Gps ancora attivo.

Nell'officina - un vero e proprio laboratorio per smontare le macchine rubate - i poliziotti hanno anche trovato altri pezzi di veicoli, cinque motori interi e una carta di circolazione di un'altra 500 rubata lo scorso anno. Il terreno è stato sequestrato penalmente, mentre il "meccanico" è stato accompagnato in Questura e denunciato. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (28)

  • Complimenti a tutti i commentatori leoni da tastiera Adios

    • roooaaaar

  • C’è di peggio in giro

  • ma ci rendiamo conto delle leggi barzelletta in Italia: i poliziotti sono ancora li a scrivere i verbali e il ladro è già fuori! Vi rendete conto della morti******zione degli agenti che credono veramente nel loro lavoro?

  • aveva un contratto a tempo indeterminato e un lavoro.sicuro ed onesto... che brutta fine... una piccola denuncia a piede libero.

  • ma il cane che fine ha fatto?!?

    • al gabbio, era lui il boss!

  • e il cane?

    • visto che il padrone è stato denunciato è ritornato con lui.

    • al gabbio! era lui il bosd

  • Lavora sulle auto (eh eh) e non sa che possono avere sistemi gps antifurto ? A me, piu' che un esperto, sembra un co%$#ne di livello Abarth.

  • adesso reddito di cittadinanza

  • Una risorsa

    • Cosa centra?

      • risorsa nostrana, ci vorrebbe il bollino doc! Non è che le risorse sono solo straniere!

  • legarlo al paraurti posteriore e trascinarlo finche sputa le ossa..

    • Tutto questo per qualche auto rubata? Se avesse ammazzato qualcuno??

      • complimenti....forse vivi sulle nuvole..ogni giorno furti stupri omicidi...se nn si mette un freno ..sai dove si finisce ci vuole una pena esemplare anche estrema non.si puo andare avanti cosi

      • tamara ti auguro capiti a te e alla tua famiglia cosi potremmo commentare anche noi: che sarà mai per qualche auto rubata...

        • Ma vi rendete conto della violenza nelle vostre parole?? Ma anche tu, Federico, mi auguri il furto della macchina per spiegarmi il concetto?? Non solo a me, ma anche alla mia famiglia!! Tra l'altro tirare in mezzo la famiglia fino a poco tempo fa era prerogativa del linguaggio mafioso, ora è sdoganato pure questo! Non mi sono espressa sulla gravità del reato commesso da questo individuo, ma sulla violenza esposta dalla signora che ha commentato l'articolo e rigiro la domanda, si auspica la tortura e una morte orrenda ad un uomo che smonta auto rubate, ma se avesse ammazzato un bambino?? Cosa può esserci di peggio della tortura e conseguente morte? Non credete sia un tantino eccessivo in questo caso? Non credete che bisognerebbe riconsiderare i pesi e le misure?

          • non è la violenza la soluzione, ma il problema è il buonismo diffuso, il giusti******re sempre le situazioni, il trovare una possibile attenuante! È questa la rovina della giustizia in Italia! Un delinquente lo è se ruba una caramella o un'auto e come tale va condannato e deve fare la galera. Adesso non esagerare pure te con la mafia, io ho scritto cosi perché sembravi sminuire il gesto del ladro, peraltro recidivo viste le auto rinvenute quindi con uno così cosa fai? Ci vorrebbe la legge del taglione, civilissima e equa!

    • stai calmo...il cane non centra niente !

      • il servizio era ovviamente per l altra bestia..non il quadrupede..purtroppo pero quello finira in gabbia in un canile l altro..a spasso pronto a ricominciare la sua attivita.

  • Che ridere. Denunciato e rilasciato in 2 ore.

  • 10 anni di galera.

  • denunciato! e poi? Libero di ..lavorare ?

    • si saranno pure scusati x averlo disturbato sul lavoro, di questi tempi non si fa

  • Portatelo in uno sfasciacarrozze e pressatelo!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a catena sulla Cassanese: sul posto 6 ambulanze e due elicotteri, traffico in tilt

  • Cronaca

    Milano, paura per una ragazza in corso Como: sviene dopo un cocktail di alcol e cocaina

  • Attualità

    Successo per le giornate del "Fai di primavera": in 40mila in coda per scoprire i tesori di Milano

  • Vigentino

    Fusti e bidoni abbandonati nei campi, vicino a un'area per l'agricoltura biologica

I più letti della settimana

  • Incendio bus sulla Paullese: autista dirotta e dà fuoco al mezzo: "Voglio vendicare i morti in mare"

  • Autista dirotta autobus con ragazzini e poi gli dà fuoco: "Da qui non esce vivo nessuno"

  • Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Meningite, morta Federica: ragazza di 24 anni

  • Ragazzino fermato dalla polizia chiama i genitori, ma loro sono due ricercati: arrestati

  • "C'è una bomba vicino al Duomo": telefonata fa scattare l'allarme, denunciato mitomane

Torna su
MilanoToday è in caricamento