Condanna definitiva: si costituisce il vigile che ha freddato il cileno al parco Lambro

Alessandro Amigoni è stato condannato dalla Cassazione per omicidio volontario

Il vigile

Alessandro Amigoni si è presentato in procura per costituirsi dopo la conferma in Cassazione della condanna a 10 anni per omicidio volontario.

Si tratta del vigile urbano che, il 13 febbraio 2012, sparò a un cileno, Marcelo Valentino Gomez Cortez, durante un inseguimento presso il Parco Lambro, uccidendolo. La vittima aveva 28 anni. L'ex moglie e i due figli hanno chiesto e ottenuto dal comune di Milano un risarcimento stragiudiziale.

Quel giorno era stata diramata una richiesta d'intervento per una rissa ma, sul posto, non c'era nessuno: la pattuglia di polizia locale ha trovato una vettura che correva ad alta velocità e l'ha inseguita. Le due auto si sono speronate, dopodiché l'inseguimento è proseguito a piedi in direzione del parco. Le perizie hanno poi stabilito che l'agente di polizia locale ha sparato da vicino, alla schiena.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Meno di 300 euro per andare (e tornare) da Milano a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

Torna su
MilanoToday è in caricamento