mercoledì, 23 luglio 23℃

Omicidio-suicidio in via Rizzoli: trovati morti marito e moglie

Li ha scoperti il figlio: il padre, Umberto Passa, aveva un coltello in pancia e la madre, Matilde, era in un lago di sangue. I carabinieri stanno sentendo i vicini. La tragedia forse scaturita da una violenta lite

Redazione 2 maggio 2012

Due persone sono state trovate senza vita in un appartamento a Milano. Si tratta di Umberto e Matilde Passa, rispettivamente di 65 e 63 anni. Il ritrovamento dei due, marito e moglie, è avvenuto attorno alle 15.30 di mercoledì 2 maggio.

Sarebbe stato il figlio della coppia, Francesco, a scoprire la tragedia: salito all'ottavo piano dello stabile in via Angelo Rizzoli 85 (dove vivevano i genitori) ha trovato la porta aperta. Per terra c'erano la madre in una pozza di sangue e il padre con il coltello nella pancia. Le vittime parrebbero essere state trovate in camera da letto.

I carabinieri al momento stanno ascoltando i vicini per ricostruire la dinamica. L'ipotesi più accreditata resta quella dell'omicidio-suicidio.

Tra i due parrebbe essersi scatenato un violento litigio, finito nel sangue. 

Annuncio promozionale

Sul posto i carabinieri del Radiomobile e della sezione omicidi del Nucleo Investigativo.

Umberto Passa
accoltellamento

Commenti