Ha ucciso il compagno con una katana: resterà in carcere

Convalidata la custodia cautelare in carcere dal gip. Per l'accusa è omicidio volontario, ma lei nega: "Non volevo ucciderlo"

Il palazzo di via Filippo Carcano

Resta in carcere Valentina Aguzzi, la 44enne arrestata sabato 26 marzo per avere ucciso, con un colpo di katana all'anca femorale, il compagno 40enne Mauro Sorboli, al termine di una lite denegerata da futili motivi. Il gip Stefania Pepe ha convalidato l'arresto ed emesso anche la misura cautelare del carcere, come richiesto dal pm Roberta Colangelo, che "puntava" sull'accusa di omicidio volontario con dolo eventuale (che significa accettare il rischio che la vittima possa morire).

La difesa aveva invece chiesto che il reato fosse riqualificato in omicidio preterintenzionale, poiché la donna - come lei stessa ha raccontato sia ai poliziotti sia al gip - non aveva intenzione di uccidere il compagno.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • life

    Via le auto: Milano avrà i suoi Champs Élysées

  • Cronaca

    Uomo minaccia la ex moglie fuori da un bar e le devasta l’auto: “Ti taglio la testa, ti brucio”

  • Cronaca

    Avvocatessa accoltellata nello studio, colpita con sei fendenti: ora è caccia all’aggressore

  • Cronaca

    Gloria, la ragazzina milanese di 17 anni scomparsa da Rivoli: ricerche in tutto il Nord

I più letti della settimana

  • Grave incidente in Tangenziale Ovest: muore Laura Toffetti, medico e mamma di 31 anni

  • Vaga per le strade della Stazione Centrale con un coltello in mano e poi ferisce un poliziotto

  • Avvocata accoltellata nel suo studio di via Pellegrini a Milano: è grave. Indaga la questura

  • Chiede il biglietto a un passeggero: controllore accoltellato su un treno

  • Assumevano medici amici e prescrivevano farmaci per soldi: 4 indagati all’Asst di Milano

  • Sospeso lo sciopero Atm del 20 luglio a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento