Lucia, uccisa e sgozzata in casa sua a Sesto: il figlio fermato dai carabinieri per omicidio

La donna è stata uccisa nel pomeriggio di martedì. Fermato il figlio per omicidio. La storia

La vittima e suo figlio

Un colpo, il più violento, le ha praticamente aperto la gola. Poi, attorno al taglio principale, i primi esami di investigatori e inquirenti hanno "fotografato" altre ferite più lievi, "di punta". Come se chi l'ha colpita - come se suo figlio, perché sarebbe la sua la mano omicida - si fosse accanito sul suo corpo per diversi, lunghissimi, secondi, prima di scappare. 

Sarebbe stata sgozzata proprio da suo figlio Corrado, Lucia Benedetto, la donna di quarantanove anni trovata morta martedì pomeriggio nella sua casa al primo piano del condominio al civico 60 di via Sicilia, a Sesto San Giovanni.

L'allarme è scattato alle 18.37 in punto, quando suo marito Girolamo - un 54enne italiano che lavora come barelliere in un ospedale di Milano - è tornato a casa dopo il proprio turno. L'uomo, stando a quanto appreso, ha trovato l'abitazione chiusa dall'interno e in perfetto ordine. 

Il cadavere scoperto da suo marito

Sul corpo di sua moglie - una vita da casalinga - c'erano i segni di diversi fendenti e nel bagno, abbandonato lì, un levatorsoli: un utensile da cucina affilato, probabilmente proprio l'arma utilizzata per il delitto.

I militari della sezione rilievi sono rimasti in quell'appartamento a lungo: loro, insieme al magistrato incaricato Alessandro Pepè, hanno passato al setaccio quella casa al pian terreno di un condominio di otto piani, con il portone trasparente, due alberi all'ingresso e le piante a coprire le inferriate. 

Figlio scappato da casa

In quella abitazione Lucia e suo marito vivevano proprio insieme a loro figlio Corrado, un ragazzo poco più che ventenne. Quando Girolamo è rientrato nell'appartamento, di lui non c'erano tracce: sembra - stando a quanto ripreso dalle telecamere comunali - che fosse uscito circa un'ora prima.

I carabinieri lo hanno cercato per tutta la serata e per tutta la notte, ma inutilmente. Il giovane, che ha problemi comportamentali e che già qualche mese fa era scappato di casa, sembrava essere sparito nel nulla ed essersi allontanato a piedi, ma con sé non aveva né soldi, né cellulare. 

Fermato per omicidio volontario

La caccia all'uomo ha dato i suoi frutti alle 15.10 di mercoledì, quando i carabinieri lo hanno fermato a Cinisello Balsamo. Il giovane era in strada ed è stato visto da una pattuglia del Radiomobile in via Avogrado, a un paio di chilometri dalla casa teatro dell'omicidio.

Il 21enne ha cercato di fuggire e di opporre resistenza, ma è stato bloccato. Il ragazzo è stato portato in caserma per essere ascoltato ed è poi stato fermato su ordine del pm con l'accusa di omicidio volontario. Sembra, stando a quanto appreso, che non sia stato in grado di sostenere l'interrogatorio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (24)

  • Nel misurare la sopravvivenza, in galera, della verginita' anale del soggetto, sono indeciso se utilizzare i nano, i pico od i femtosecondi.

  • e spesso stato ed istituzioni sono assenti.... purtroppo

    • daniele, io ho trovato subito accoglienza e aiuto per mio figlio

  • vero. capisco che insultare nkn risolve il problema ma qui non ci difende più nessuno. o ci facciamo giustizia da soli o finiremo male. ovvio che mi spiace per la.mamma ed il ragazzo (ed anche il padre) ma se ne sentono troppe. e peggiora sempre

  • Nessuno secondo me potrà mai conoscere le componenti psicologiche e le vere motivazioni che hanno portato ad un gesto tragico che vede un figlio uccidere probabilmente di impulso la propria madre.... il legame tra madre e figlio è il più stretto che esista. Al di là di tutto se mai prenderà piena coscienza di ciò che ha fatto (qualora sia stato effettivamente lui) sarà lui stesso a condannarsi per sempre per ciò che ha fatto senza possibilità di autoriabilitazione. Anche io ho avuto un rapporto “turbolento” soprattutto con mia madre e ad oggi che sono passati 15 anni non mi perdono anche solo dei gesti che ho fatto e detto nei suoi confronti, sono lì marchiate a fuoco dentro di me che non trovano perdono né tanto meno vengo sbiadite dal passare del tempo. Non oso immaginare quando Corrado prenderà consapevolezza di ciò che ha fatto il senso di colpa che potrà avere dentro di se. Comunque sia mi dispiace tantissimo.

  • Ma sulle basi di cosa lo hanno arrestato? Sulla base del fatto che ha provato a scappare quando ha visto i carabinieri? Sulla base del fatto che non ha saputo sostenere un interrogatorio? Era sporco di sangue? Sul coltello ci sono le sue impronte? Perché da questo articolo non si evincono questi due dettagli... Se davvero ha problemi comportamentali (e magari sono problemi mentali non ancora diagnosticati) ci sta che abbia provato a scappare e che nn sia stato capace di sostenere un interrogatorio.

    • E' arrivata sherlock holmes...ma tu il codice penale lo conosci o parli tanto per parlare ??? "Ma sulle basi di cosa lo hanno arrestato?“ ... sulla base di gravi indizi ?? Come l'assenza da casa e per una notte intera proprio quando ammazzano tua mamma, il tentativo di fuga alla vista dei CC, il fatto che non sappia spiegare l'accaduto...senza contare che non è stato arrestato ma è in stato di fermo, ma dubito che tu conosca la differenza...

  • Ho 50 anni, e sono vionda come lei. Ho un figlio di 20 che sta seguendo un percorso psicologico e psichiatrico. Mio figlio, probabilmente come Corrado, non è malato di mente, ma trovatosi proprio nel momento più difficile della sua vita in forti difficoltà emotive, ha avuto un tracollo che non gli permette di contenere la forte rabbia che, tra l'altro, ha tutte le ragioni di provare. Quando ho letto mi ha assalito la tristezza e la paura perché, forse, ho capito cosa è successo ed ho capito che la tragedia di questa donna non è solo la sua morte. Ho guardato le foto pubblicate. Sia quella della mamma che quella del ragazzo e mi dipiace per tutti e due.

    • Scusi ma quali sono tutte le 'ragioni' per cui il ragazzo prova tanta rabbia?

      • non voglio parlare di "ragioni" (non ce ne sono) ma di motivi: non so per quale motivo ma pare che la generazione odierna che va dai 15 ai 20 anni, pare essere molto più esposta a problemi di equilibrio psichico. nel mio caso oggettivi problemi familiari, hanno reso mio figlio (ne ho tre e lui, guarda caso, è sempre stato il più sensibile ed il più buono), molto irrequieto, triste e arrabbiato, tanto che abbiamo dovuto ricorrere a supporti psicologici e psichiatrici che, grazie al cielo, stanno dando buoni risultati. E mi ritengo fortunata, sebbene abbia passato davvero dei brutti momenti per la rabbia (comprensibile) che mio figlio prova che non riusciva a gestire (lo psicologo, per farmi capire meglio, mi disse di immaginare la rabbia di mio figlio come una pallini in un flipper che rimbalza "a caso" su lui stesso e su chi (paradossalmente) gli sta più vicino. Io non so se questo ragazzo ha gli stessi problemi di mio figlio, ma guardando la foto pubblicata, al pari del mio, quel ragazzo ha uno sguardo che non fa paura. E' difficile comprendere e impossibile (questo è certo) giusti******re, ma i motivi a volte ci sono.

        • scusate, ma gli asterischi non li ho messi io

    • infatti..provo pena x tutti in questa situazione....

  • Problemi comportamentali non sono una patologia, purtroppo le nuove generazioni mal sopportano le relazioni umane soprattutto quando richiedono un impegno da parte loro quindi risolvono spesso in maniera brutale e lesionista o contro gli atri o contro se stessi

    • concordo

  • Boh... Leggo di "problemi comportamentali" non di conclamata "malattia mentale"... Non avendo informazioni precise, restano la profonda amarezza e la tristezza per la vita di una Mamma spezzata in modo atroce da parte del proprio figlio... Tremendo... E se dovesse emergere che costui in realtà non ha nessun grave problema psicologico, che non è "vittima" di trascuratezza da parte delle Istituzioni eccetera eccetera, ma che ha agito per chissà quale assurdo motivo imputabile a lui soltanto allora posso solo augurargli di prendere coscienza del suo gesto e di suicidarsi... Non si può recuperare chi commette atti simili in piena consapevolezza... Né si può difendere...

  • Le malattie mentali vanno curate. Rip

  • Direi che se fa la cosa giusta ed è lui come porta a pensare, o si consegna o ... Ci siamo capiti

  • figlio scappato con una tuta mimetica addosso ed un coltello in tasca. ditemi che non e da internare a vita..... anche se per me andrebbe eliminato subito.

    • Tu sei ritardato o vivi in un mondo immaginario? Sai cosa vuol dire uccidere una persona pur colpevole di omicidio?

      • guarda..... mi auguro per te che nkn ti succeda.mai niente di tutto ciò..... altrimenti capiresti da solo! dimenticavo: i.m.b.e.ci.l.l.e

        • Facile insultare e trovare soluzioni estreme. Spero che non capiti mai qualcosa che coinvolga tuo figlio (se mai ne dovessi avere uno).

  • Purtroppo, per un amore (che non è amore) dei figli, non si denuncia. In questo caso è senz'altro il figlio, che però avrebbe dovuto avere il supporto dei servizi sociali: credetemi ci sono, servono ed aiutano, aiutono soprattutto a salvare delle vite umane!

  • Non dite che non lo avevo scritto subito ieri....

    • Avatar anonimo di Marko
      Marko

      Molto spesso nella maggioranza delle tragedie famigliari c'è di mezzo un congiunto. Infatti gli inquirenti, che lo sanno, cominciano le indagini proprio da lì e così quasi sempre riescono a chiudere la quadra ed a trovare il / i colpevole /i dei delitti.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Milano, parte la lotta contro i biglietti Atm a 2 euro: tornelli bloccati in metro e ticket 'gratis'

  • Cronaca

    Ladri smurano la cassaforte e la calano con abiti e lenzuola: maxi colpo da 250mila euro

  • Cronaca

    "Sono un giornalista di MilanoToday": finto cronista entra al workshop, ruba e scappa

  • Incidenti stradali

    Cade in bici e resta incastrato per 35 ore in un canale: trovato dopo due giorni di ricerche

I più letti della settimana

  • Milano, aggredisce i poliziotti con un coltello: "Vi sgozzo, paese di me...", 23enne arrestato

  • Incidente in A8, Suv tampona camion e si ribalta: morti due ragazzi, altri due feriti. Foto

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Volo Alitalia Milano-New York riatterra dopo pochi minuti a Malpensa

  • Terremoto vicino a Milano, registrata scossa di magnitudo 2.5 a Robecco sul Naviglio

  • Sciopero generale dei mezzi: a Milano venerdì rischio stop a metro, tram, autobus Atm e treni

Torna su
MilanoToday è in caricamento