Cadavere trovato in un campo a Milano: uomo ucciso per una faida all'interno della pandilla

Nuovo omicidio alle porte di Milano: la vittima era un membro della Mara Salvatrucha. I fatti

Repertorio

Era uscito di galera da un paio d'anni, dopo una condanna a quasi 9 anni per un tentato omicidio durante un faida tra la Ms13, gang di latinos di cui faceva parte, e alcuni membri della gang rivale Barrio 18. In quell'occasione, luglio 2008, uno dei suoi avversari venne pestato dal branco e perse anche un occhio per un colpo di machete. Ora, il suo cadavere, lui che era in testa a quel commando, è stato ritrovato dalla polizia 'seppellito' in un campo tra le cascine di via Rocca Brivio a San Giuliano Milanese.

Il "necio" - testardo - come lo chiamavano all'interno della pandilla che lui stesso aveva contribuito a fondare a Milano, la Mara Salvatrucha (Ms13), al secolo Odir Ernesto Barrientos Tula, 34 anni, è stato ucciso con varie coltellate dai suoi stessi compagni. 

Faida interna all'interno della pandilla

Secondo quanto ricostruito dalla Squadra mobile guidata, i responsabili - fermati nei giorni scorsi - sono tre salvadoregni di 22, 24 e 32 anni. Sarebbero loro che lo hanno fatto fuori per motivi ancora da chiarire ma che riguardano questioni interne alla gang centroamericana più temuta nel mondo. E, dopo averlo ammazzato, lo avrebbero 'seppellito' con l'aiuto di un quarto uomo di 35 anni, ora denunciato.

La denuncia della scomparsa e l'omicidio

I primi a lanciare l'allarme erano stati i parenti del "Necio", il 5 febbraio, anche se l'omicidio sarebbe da datare al 13 gennaio. La questura di Milano aveva preso in mano la situazione fino alla scoperta del cadavere, sabato 9 marzo. Le indagini hanno portato ai tre connazionali della vittima, ora in carcere da martedì. 

I fari degli investigatori sono adesso puntati sul movente: il timore è che dopo i vari arresti eseguiti negli anni – dopo pestaggi e tentati omicidi - tra i membri della mara ci possa essere qualcuno che scalpita per prendere in mano la situazione, considerata anche da alcuni detective allo sbando, e rilanciarla.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento