Milano, dose di eroina alle 6.40 del mattino: uomo in overdose al boschetto di Rogoredo

A dare l'allarme sono stati alcuni uomini che erano all'interno del parco. L'accaduto

Foto repertorio

La telefonata, anonima, al 112 è arrivata alle 6.37. E proprio quella telefonata gli ha salvato la vita. Tragedia sfiorata lunedì mattina al boschetto della droga di Rogoredo, dove un uomo di trentuno anni - un cittadino indiano - ha rischiato di morire a causa di un'overdose di eroina. 

Il 31enne, che ha problemi conclamati di tossicodipendenza, è stato accompagnato in via Sant'Arialdo - subito fuori dal parco - da alcuni tossicodipendenti che si trovavano insieme a lui nell'area verde. Lì, dopo una richiesta d'aiuto al 112, è stato soccorso dagli equipaggi di un'ambulanza e un'auto medica del 118. 

L'uomo è stato "trattato" sul posto dai sanitari e dai carabinieri ed è poi stato portato in ospedale al San Paolo. Lì, dove è stato ricoverato in codice giallo, i medici hanno continuato le cure e fortunatamente il 31enne è fuori pericolo. 

Potrebbe interessarti

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Come pulire le porte di casa

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come lavare i cuscini del divano

I più letti della settimana

  • Trovato morto Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate scomparso dal 4 luglio: la tragedia

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Sciopero di metro, bus e tram Atm: ecco gli orari dei mezzi per giovedì 11 luglio a Milano

  • Il "più grande mall mai realizzato": 100mila mq e 160 negozi nel nuovo centro commerciale

  • Rapina in banca a Milano: clienti e dipendenti sequestrati, due banditi in fuga con i soldi

  • Incendio a Segrate, fiamme nell'officina del rottamaio: enorme nuvola di fumo nero

Torna su
MilanoToday è in caricamento