domenica, 29 marzo 8℃

Cronaca

[Video] I malviventi scoprono le telecamere nascoste della polizia e le devastano

[Video] I malviventi scoprono le telecamere nascoste della polizia e le devastano

L'indagine è partita dalla denuncia di un tossicodipendente di Cinisello Balsamo, sottoposto a minacce per una somma non pagata da un piccolo spacciatore che vantava rapporti con pregiudicati calabresi più pericolosi, e ha condotto alla scoperta di un primo gruppo che spacciava nella zona ed era collegato a un secondo gruppo operante a Barlassina, provincia di Monza e Brianza, e a un terzo gruppo attivo nel novarese. Gli inquirenti hanno disposto il sequestro di 8 immobili, tra cui cinque appartamenti in Calabria, tre auto, un bar a Novara e altre due attività economiche. I gruppi avevano diverse basi nelle quali procedevano allo smistamento della droga e delle armi: a Barlassina la villa in cui Francesco Orazio Desiderato, 40 anni, considerato il capo della banda locale, scontava gli arresti domiciliari era diventata una vera e propria centrale. I poliziotti tenevano sotto controllo l'edificio, ma in una occasione i criminali si sono accorti delle telecamere di sorveglianza installate e le hanno rimosse. A Limbiate, invece, i malviventi controllavano un autolavaggio che serviva da copertura per gli acquisti di droga e come punto di incontro per spedizioni punitive dirette a intimidire i debitori