Milano, papà aggredito, insultato e picchiato dal figlio 17enne: ragazzino finisce in comunità

Il provvedimento è stato emesso dal tribunale dei minorenni ed è stato eseguito giovedì mattina

Immagine repertorio

Minacce, aggressioni sia fisiche che verbali. E poi gli insulti. Aveva trasformato la vita di suo padre in un inferno. Per questo un ragazzino di 17 anni è stato accompagnato in una comunità dai carabinieri della stazione Vigentino. L'accusa? Maltrattamenti in famiglia

Tutto era iniziato nell'estate del 2018, come riferito dai carabinieri del comando provicnciale di Milano. Il giovane, un italiano già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, si era reso responsabile di reiterati maltrattamenti verso il padre di 43 anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Violenze che sono state denunciate e nella giornata di giovedì 21 maggio si sono tradotte in una misura cautelare emessa dal tribunale per i minorenni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Coronavirus, distanziamento al ristorante: in Lombardia regole diverse ed è polemica

  • Bollettino coronavirus Lombardia e Milano: solo 8 contagi a Milano, 620 positivi in meno in Lombardia

  • Bollettino Lombardia martedì 19 maggio: sempre più guariti, ma risalgono morti e contagi

  • Incidente in viale Monza, travolto e ucciso da un'auto mentre cammina sul marciapiede

Torna su
MilanoToday è in caricamento