Milano, pedofilo al corso di equitazione: la federazione ferma "il mostro" del maneggio

A inizio gennaio un istruttore equestre di secondo livello di un circolo ippico dell'hinterland è stato sospeso in via cautelare per 60 giorni dal Tribunale Federale.

Il caso di un pedofilo nel mondo dell'equitazione milanese sembra trovare conferma. A inizio gennaio un istruttore equestre di secondo livello di un circolo ippico dell'hinterland è stato sospeso in via cautelare per 60 giorni dal Tribunale Federale.

Lo riferisce Il Giorno che spiega come il tribunale motivi così la decisione: "Sussiste il fondato pericolo che il sig..., qualora l'attività di insegnamento da lui attualmente esercitata sia svolta a contatto con altri allievi minorenni, possa compiere ulteriori abusi con conseguenze gravi ed irreparabili". 

Per il momento non è chiaro come stia intervenendo la giustizia ordinaria. "Da tempo molti genitori, prosegue il quotidiano, insistono sul fatto che l'istruttore nell'equitazione, come l'allenatore negli sport di squadra, dovrebbe sempre "operare" in pubblico ed evitare situazioni dove si possa trovare da solo con l'atleta. Proprio perché nello sport, spesso, l'orco ha il volto rassicurante. Proprio come dovrebbe essere quello di un istruttore".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, grosso incendio in Stazione Centrale: a fuoco un'area dove si rifugiano i clochard

  • Milano, la velina Giulia Calcaterra in ospedale: “Un batterio mi ha bucato il malleolo”. Le foto

  • Uomo trovato impiccato a un albero in un parco di Milano. Indaga la scientifica

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

Torna su
MilanoToday è in caricamento