Sesso con minorenni in cambio di ricariche telefoniche, arrestato 71enne

I fatti a Pantigliate, nel Sudmilano. Un uomo è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale e induzione alla prostituzione: avrebbe pagato delle minorenni per prestazioni sessuali

Sesso in cambio di denaro, o ricariche telefoniche. E se non erano atti sessuali "reali", la richiesta era di fotografie osè da scattare con il cellulare. Tutto questo a ragazzine minorenni.

E' finito così in manette con le accuse di violenza sessuale, induzione alla prostituzione e atti osceni, infatti, un 71enne di Pantigliate, C.G.P., ex operaio, fermato dai carabinieri di Peschiera Borromeo.

Secondo quanto spiegato dagli uomini dell'Arma, l'adescatore aveva avvicinato qualche tempo fa in un primo momento una 16enne sudamericana (stiamo parlando del settembre 2010) del paese e le aveva dato soldi e ricariche facendosi inviare in cambio messaggi e foto a sfondo sessuale. La situazione si era protratta per mesi fino a quando l'uomo le aveva chiesto prestazioni sessuali offrendole cifre considerevoli.

La 16enne si era tirata indietro. Nella vicenda, così, era rimasta coinvolta un'altra ragazza sudamericana, una 14enne, con la quale secondo i carabinieri l'uomo ha avuto un rapporto sessuale in cambio di cento euro.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Uomo sui binari travolto e ucciso dalla metro rossa: aveva 24 anni

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento