"Sequestrati" oltre un'ora sul treno rotto: segnalati 10 pendolari che scesero sui binari

Il fatto lo scorso 9 maggio, adesso 'autorità giudiziaria deciderà se procedere contro di loro

I passeggeri sui binari

Sono stati identificati e segnalati all'autorità giudiziaria i 10 pendolari che mercoledì 9 maggio erano scesi dal treno 10621 della linea S6 Novara-Milano-Pioltello rimasto bloccato per un'ora e mezza tra le stazioni di Pregnana e Rho a causa di un guasto.

Tutto era accaduto alle 8.55 quando il convoglio, partito da Novara alle 8.18, si era fermato in mezzo alla campagna a causa di un guasto al locomotore. Le carrozze — sulle quali erano stipati i viaggiatori, anche a causa della soppressione del treno precedente — erano diventate roventi e un capotreno avrebbe consigliato ai viaggiatori di azionare le maniglie per l'apertura delle porte. Risultato? Diversi pendolari erano scesi sui binari. Dieci di loro, inoltre, decisero di raggiungere la stazione di Rho a piedi lungo la massicciata anziché aspettare che il convoglio venisse trainato. Adesso l'autorità giudiziaria dovrà valutare se e quali procedimenti adottare nei loro confronti. Tradotto? Rischiano una sanzione o una denuncia.

Nel pomeriggio di martedì 22 maggio, intanto, il consiglio regionale ha votato all'unanimità la mozione presentata dal consigliere Dem Pietro Bussolati che impegna l'assessore ai trasporti ad affrontare il tema dei "disservizi sulla tratta Novara-Treviglio e di intervenire mettendo in atto tutte le azioni, appunto, per evitare il sanzionamento dei pendolari", si legge in una nota. Nel frattempo i dieci pendolari identificati dalla Polfer saranno assistiti dal difensore regionale, fanno sapere i Dem con una nota.

"Ogni singolo punto dovrà essere trattato con la massima serietà — ha dichiarato in una nota Bussolati — basta con lo scaricabarile verso Trenord e FS, è ora che la Regione si assuma le sue responsabilità. Non ci interessano i litigi e le polemiche, ma i problemi dei pendolari".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Ok.... quindi impedire a qualche d’uno di scendere da un treno sotto il sole in situazione di disagio fisico quando il treno precedente era già stato soppresso e quello in uso è palesemente rotto ed impossibilitato a compiere l’azione per cui il viaggiatore ha comprato un regolare biglietto per intero e pure caro...... non è sequestro di persona? Aggravato da presa in giro?

  • Avatar anonimo di fred3000
    fred3000

    Cioè, fatemi capire... L'autorità giudiziaria, anziché indagare sulle reali cause dei guasti, dei disservizi e degli appalti truccati... DEVE indagare su 4 disperati che cercavano un po' di refrigerio scendendo dal treno???? SIAMO UN PAESE ALLA ROVESCIA!!!

    • Avatar anonimo di Rosy
      Rosy

      Tapezzassi

Notizie di oggi

  • Incendi

    Milano, incendio alla stazione di Lambrate: autobus Atm distrutto dalle fiamme

  • Cronaca

    In casa ha una mitragliatrice e 23 chili di droga: arrestato, "tradito" dalla moglie che picchiava

  • Cronaca

    Ventimila foto e video porno di ragazzini inviati su "Kik": arrestati 4 pedofili, altri 18 denunciati

  • Cronaca

    Bottiglie acqua contaminata con idrocarburi: ritirato un lotto di San Benedetto, l'allarme

I più letti della settimana

  • Ucciso in strada in un agguato, le ipotesi sull'omicidio di Assane tra razzismo e droga

  • Omicidio a Corsico, Assane Diallo ucciso in strada a colpi di pistola

  • 'Non ha chiesto scusa e gli ho sparato 11 colpi': Fabrizio, il killer di Corsico, racconta l'omicidio

  • Si masturba dietro un gruppo di ragazzine al concerto in Duomo: arrestato un uomo

  • Maxi blitz della polizia in via Palmanova: sgomberate alcune case, traffico bloccato

  • Omicidio a Corsico, spara e uccide un uomo in strada: 54enne morto in via delle Querce

Torna su
MilanoToday è in caricamento