"Sequestrati" oltre un'ora sul treno rotto: segnalati 10 pendolari che scesero sui binari

Il fatto lo scorso 9 maggio, adesso 'autorità giudiziaria deciderà se procedere contro di loro

I passeggeri sui binari

Sono stati identificati e segnalati all'autorità giudiziaria i 10 pendolari che mercoledì 9 maggio erano scesi dal treno 10621 della linea S6 Novara-Milano-Pioltello rimasto bloccato per un'ora e mezza tra le stazioni di Pregnana e Rho a causa di un guasto.

Tutto era accaduto alle 8.55 quando il convoglio, partito da Novara alle 8.18, si era fermato in mezzo alla campagna a causa di un guasto al locomotore. Le carrozze — sulle quali erano stipati i viaggiatori, anche a causa della soppressione del treno precedente — erano diventate roventi e un capotreno avrebbe consigliato ai viaggiatori di azionare le maniglie per l'apertura delle porte. Risultato? Diversi pendolari erano scesi sui binari. Dieci di loro, inoltre, decisero di raggiungere la stazione di Rho a piedi lungo la massicciata anziché aspettare che il convoglio venisse trainato. Adesso l'autorità giudiziaria dovrà valutare se e quali procedimenti adottare nei loro confronti. Tradotto? Rischiano una sanzione o una denuncia.

Nel pomeriggio di martedì 22 maggio, intanto, il consiglio regionale ha votato all'unanimità la mozione presentata dal consigliere Dem Pietro Bussolati che impegna l'assessore ai trasporti ad affrontare il tema dei "disservizi sulla tratta Novara-Treviglio e di intervenire mettendo in atto tutte le azioni, appunto, per evitare il sanzionamento dei pendolari", si legge in una nota. Nel frattempo i dieci pendolari identificati dalla Polfer saranno assistiti dal difensore regionale, fanno sapere i Dem con una nota.

"Ogni singolo punto dovrà essere trattato con la massima serietà — ha dichiarato in una nota Bussolati — basta con lo scaricabarile verso Trenord e FS, è ora che la Regione si assuma le sue responsabilità. Non ci interessano i litigi e le polemiche, ma i problemi dei pendolari".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Ok.... quindi impedire a qualche d’uno di scendere da un treno sotto il sole in situazione di disagio fisico quando il treno precedente era già stato soppresso e quello in uso è palesemente rotto ed impossibilitato a compiere l’azione per cui il viaggiatore ha comprato un regolare biglietto per intero e pure caro...... non è sequestro di persona? Aggravato da presa in giro?

  • Avatar anonimo di fred3000
    fred3000

    Cioè, fatemi capire... L'autorità giudiziaria, anziché indagare sulle reali cause dei guasti, dei disservizi e degli appalti truccati... DEVE indagare su 4 disperati che cercavano un po' di refrigerio scendendo dal treno???? SIAMO UN PAESE ALLA ROVESCIA!!!

    • Avatar anonimo di Rosy
      Rosy

      Tapezzassi

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Spari in pieno giorno nel parco dello spaccio: due uomini feriti alle gambe a colpi di pistola

  • Attualità

    "Non voglio stare vicino a una negra": la denuncia di una giovane in treno a Milano

  • San Giuliano Milanese

    Cocaina in cucina, 40mila euro in contanti nella finestra: arrestato "famoso" spacciatore

  • Cronaca

    Ragazzina si butta sotto al metrò: salvata da macchinista eroe

I più letti della settimana

  • 16enne si sente male a scuola: morta

  • Milano, ecco perché fumo e odore di bruciato vengono avvertiti in quasi tutta la città

  • Milano, vento molto forte: cadono alberi e case danneggiate

  • Forte odore di bruciato a Milano: boom di segnalazioni da piazzale Lotto a Città Studi

  • Incendio in via Chiasserini, allarme diossina: acceso un ventilatore per allontanare i fumi

  • Milano 'terra dei fuochi': l'incendio dei rifiuti va ancora avanti. Le avvertenze per i cittadini

Torna su
MilanoToday è in caricamento