Permessi di soggiorno falsi, denunciato avvocato: "Truffava i migranti", tra le vittime un 'milanese'

Un avvocato di Taranto è stato denunciato dalla Polizia per aver truffato alcuni cittadini extracomunitari

Repertorio

Un avvocato di Taranto è stato denunciato dalla Polizia per aver truffato alcuni cittadini extracomunitari. Come spiega la Squadra Mobile pugliese allo stesso professionista 56enne è stata notificato il divieto di esercizio della professione di avvocato per sei mesi. Tra le sue vittime accertate c'era anche un cittadino straniero domiciliato a Milano.

Le indagini sono partite nell'ottobre di due anni fa, quando un cittadino del Bangladesh si è presentato agli sportelli dell’Ufficio Immigrazione della Questura Jonica, per regolarizzare la sua posizione sul territorio italiano.

Il bengalese, in quel frangente, aveva dichiarato ai poliziotti di aver affidato le sue pratiche all'avvocato pagando un onorario pari a 4.000 euro. Il professionista gli avrebbe consegnato prima un contratto di lavoro subordinato e, dopo circa un anno, la fotocopia di un’istanza di permesso di soggiorno presentata alla Questura di Taranto. Purtroppo entrambi quei documenti sono risultati falsi.

Le successive indagini hanno permesso agli agenti di recuperare numerosi documenti a testimonianza di un consistente giro d’affari che l’avvocato era riuscito a mettere in piedi: vittime sempre cittadini extracomunitari desiderosi di regolarizzare la loro posizione in Italia, e che invece venivano truffati.

Uno dei connazionali del cittadino bengalese, oltre a confermare la ricezione della documentazione rivelatisi falsa, ha affermato di aver versato al professionista la somma di 5.000 euro per ottenere il mutuo per l’acquisto di un immobile, senza raggiungere l’esito sperato.

Un altro straniero, rintracciato a Milano, ha dichiarato di essersi rivolto allo stesso avvocato per ottenere il permesso di soggiorno (di fatto mai ottenuto), anticipando la somma di 800 euro.

Come spiega la polizia, l’analisi dei tabulati telefonici ha permesso agli agenti della Squadra mobile di appurare come l’attività dell’avvocato era da considerarsi “seriale” e volta ad approfittarsi della condizione di oggettiva necessità delle vittime di nazionalità straniera.tabulati telefonici Come spiega la polizia l’analisi dei 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • taGliani, brava gente, "risorse boldriniane" pessimi elementi, un colpo alla nuca direbbero i naziruspisti in felpa verde

Notizie di oggi

  • Attualità

    San Siro: oscillazioni anomale (anche di 5 cm) al terzo anello dello stadio, scatta l'allarme

  • Attualità

    Milano, figlia apre l'uovo di Pasqua in anticipo, il papà le spacca il naso con un pugno in faccia

  • Cronaca

    Buccinasco, furibonda lite tra vicini per i cani: uomo getta dell'acido in faccia a una donna

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano per il ponte di Pasqua e Pasquetta 2019 a Milano: tutti gli eventi

I più letti della settimana

  • Incidente per il figlio di Gerry Scotti: ricoverato d'urgenza in ospedale a Milano e operato

  • Milano, pauroso incidente: auto finisce contro un bar e travolge una cliente, donna grave

  • Milano, 16enne disabile massacrato a calci in faccia al Parco Nord: bullo piange per l'arresto

  • Milano, aperti dai ladri cinquanta box nello stesso condominio: via auto e biciclette

  • Uomo si spara un colpo di pistola in auto: trovato agonizzante in un parcheggio a Milano

  • Tentato omicidio: matrimonio tra giovanissimi finisce con una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento