Macchinista di un treno crede di aver travolto una persona a Rogoredo: ma non era vero

Circolazione dei treni bloccata per permettere ai soccorritori di cercare la vittima ma invano

Repertorio

Circolazione dei treni sospesa e rallentamenti a catena per un falso allarme nei pressi della stazione Rogoredo di Milano. Tutto è partito quando nel tardo pomeriggio di domenica, dopo le 18, il macchinista di un treno ha segnalato di aver urtato qualcosa che poteva sembrare una persona.

Rogoredo, treni fermi per un controllo sui binari

Le sue parole hanno subito fatto partire tutti i soccorsi del caso. Sul posto, via Giovanni Battista Cassinis, si sono presentati un'ambulanza e un'automedica del 118, i vigili del fuoco e la polizia ferroviaria. Le loro ricerche, però, hanno escluso che il treno avesse travolto una persona.

Il disguido, naturalmente, ha provocato la sospensione della circolazione ferroviaria. Gli accertamenti sono finiti dopo le 18.30.

Trenord ha informato i passeggeri con un avviso: "Gli accertamenti di sicurezza da parte delle forze dell'ordine nei pressi della stazione di Milano Rogoredo, sono terminati. Possibili ulteriori ritardi e limitazioni. La circolazione riprende gradualmente. Si invitano i signori viaggiatori a prestare attenzione agli annunci e ai monitor in stazione".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento