90 chili di pesce "clandestino" destinato a Milano e bloccato a Cattolica

Erano a bordo di un furgone: multati due asiatici

Il pesce sequestrato (Guardia Costiera di Cattolica)

Il pesce era già caricato su un furgone nel porto di Cattolica e pronto per essere trasportato a Milano. Ma è stato fermato dalla locale guardia costiera, che ha deciso di controllarlo dopo che il mezzo aveva destato qualche sospetto. 

A bordo del furgone due uomini di origine asiatica. Ingente la quantità di pesce nel furgone: più di 90 chili di vongole, calamari, scampi e spigole sprovviste delle bolle di accompagnamento obbligatorie per legge, grazie a cui è possibile tracciare il prodotto ittico dalla cattura alla prima vendita, garantendo così la qualità al consumatore finale.

I due uomini sono stati multati per 1.500 euro. Il pesce, alla fine, è risultato commestibile, per cui le autorità portuali lo hanno devoluto in beneficenza.

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come lavare i cuscini del divano

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

  • Follia su un volo Air Italy per Malpensa: uomo impazzisce e aggredisce tutti, aereo costretto a tornare

  • Lavoro, il Comune di Milano assume: aperte 350 posizioni, ecco dove inviare i curriculum

Torna su
MilanoToday è in caricamento