homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Piazza Castello: Palazzo Marino conferma la pedonalizzazione

L'area di via Beltrami e i Padiglioni Expo Gate fino al 31 dicembre 2016 saranno a disposizione della Fondazione La Triennale di Milano, in vista dell'Esposizione Internazionale delle Arti del 2016

Piazza Castello

Piazza Castello continuerà ad essere pedonale. Una scelta che va incontro a chi ama vivere a piedi gli spazi della città. Lo ha deciso la giunta comunale, rendendo definitiva la sperimentazione avviata nel 2014 con cui si è inibita la circolazione delle auto nella porzione di piazza Castello compresa tra via Quintino Sella e via Minghetti, nonché di via Luca Beltrami.

Una scelta che ha reso possibile la realizzazione di una della più grandi aree pedonali urbane d’Europa che da piazza San Babila, attraverso corso Vittorio Emanuele, piazza Duomo, via Dante e largo Cairoli, arriva fino al Castello Sforzesco e prosegue, attraversando parco Sempione, fino all’intersezione di corso Sempione con le vie Melzi D’Eril e Canova.
 
“Con questa scelta - dichiara l’assessore alla Mobilità, Pierfrancesco Maran - confermiamo la volontà di valorizzare e rendere sempre più fruibile e sicuro il centro città per pedoni e ciclisti. Inoltre, dal punto di vista ambientale, i dati di Amat ci dicono che la sperimentazione ha fatto registrare una riduzione significativa degli inquinanti atmosferici - tra il 4% e il 15% a seconda dell’ora - nell’immediato intorno di Piazza Castello, con riduzioni, pur più contenute, su un’area più estesa”.

La scelta di rendere permanente la pedonalizzazione risponde anche alle richieste del Consiglio di Zona 1, che in una recente delibera ha ribadito la vocazione ciclo-pedonale della zona.
 
L’area di via Beltrami e i Padiglioni Expo Gate fino al 31 dicembre 2016 saranno a disposizione della Fondazione La Triennale di Milano, in vista dell’Esposizione Internazionale delle Arti del 2016 “XXI secolo. Design after Design”. A conferma dell’importanza che l’area ha assunto per l’Amministrazione, è stata inoltre approvata l’indizione di un concorso internazionale di progettazione relativo all’ambito di Piazza Castello-Foro Buonaparte, con l’obiettivo di valorizzare il contesto turistico e monumentale e di trovare nuove soluzioni riguardanti il sistema della mobilità.
 
Ad oggi le aree pedonali di Milano coprono una superficie complessiva di circa 610.588 mq, che comprende, tra gli ultimi interventi, via Mike Buongiorno, piazzetta Beria delle Argentine, piazza Leonardo da Vinci, la Darsena del Naviglio, piazza 24 Maggio, Ripa di Porta Ticinese, via Gola, l’area di City Life, piazzale Portello, via Barsanti e via Autari. Cifre simili riguardano le aree sottoposte a limite di velocità veicolare: sono 758.080 i mq in cui si circola a 30 km allora.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Avatar anonimo di Tommy Lee
    Tommy Lee

    Ottima injziativa, unica soluzione per salvare vite umane dai veleni inquinanti e' rendere la citta' sempre piu' libera da quelle macchine con tecnologia dell'800 (il motore a combustione interna che grazie a 2 italiani ha infestato il mondo intero e ucciso milioni di persone ...."L'invenzione è ricondotta ai lucchesi Eugenio Barsanti e a Felice Matteucci, che già nel 1853 ne dettagliarono il funzionamento e la costruzione in documenti e brevetti depositati in diversi paesi europei quali: Gran Bretagna, Francia, Italia e Germania";) che fanno morire le persone (e le lasciano circolare liberamente!!), nel 2100 scriveranno nei libri di storia quanto eravamo idioti, per cui ben vengano zone senza auto, propongo all'ottimo assessore Maran di estendere la zona vietata fino ai bastioni, e per chi circola od entra a Milano da fuori senza essere residente un ticket di almeno 50 euro al giorno, come gia' fanno nelle metropoli europee piu' civili, ciao.

    • Avatar anonimo di Epicuro
      Epicuro

      Giusto, approvo, però introduciamo la tassa di circolazione x le scarpe. E già, visto che ci saranno sempre minori introiti dal settore auto, oramai non più utilizzabile, bisogna trovare nuove entrate, anche perché nel frattempo i costi per far nascere, mantenere in vita e allevare i mentecatti sono aumentati, non possiamo mica rischiare l'estinzione...

      • Avatar anonimo di Epicuro
        Epicuro

        P.S. L'immagine di Albert Einstein che utilizzi è alquanto inopportuna...  Dovresti cercare una foto più appropriata al tuo Q.I....

        • Avatar anonimo di Tommy Lee
          Tommy Lee

          Prendero' in considerazione il suggerimento, inoltre Le concedo di sfogare pure l'insoddisfazione latente postando risposte senza alcuna attinenza all'argomento , le leggo volentieri ed a fin di bene (altrui), saluti e buone feste.

          • Avatar anonimo di Epicuro
            Epicuro

            Perdona ma non è colpa mia se non afferi il senso ironico ma abbastanza chiaro dei miei interventi. Ma come vuoi rispondere a uno che accusa le auto di essere l'origine di tutti i mali? Cosa vorresti, torniamo all'uso dei cavalli e ai carri trainati dai buoi? 

            • Avatar anonimo di Bancario2015
              Bancario2015

              Il solito ecologista chic talebano. Carrozze e cavalli? Io preferisco veloci metropolitane e veloci tra,m (tranne quando i cretini ci parcheggiano sulle rotaie per prendere caffè e sigarette al bar)

              • Avatar anonimo di Marco
                Marco

                ogni tanto spunta un prezzemolino sinistroide frustrato anti suv che passa le giornate a commentare qualsiasi notiziola venga scritta.....tecnologia dell 800,salvare le vite da veleni...si intanto l inquinamento è provato che provenga principalmente da i riscladamenti,per di piu come al solito dove cè introito non cè ambientalismo,Car2go enjoy etc......ma va la,trasferisciti in sud tirolo e non ci rompere le scatole

  • Avatar anonimo di Lalla
    Lalla

    Sono residente con mio marito e i miei figli e sono molto contenta di questo provvedimento, basta urlo di motore, basta degrado, finalmente una piazza vivibile e le nostre case valgono molto di più. Ho già ricevuto molte proposte d'acquisto da facoltosi professionisti stranieri ma col piffero che molliamo loro la nostra bellissima casetta in piazza Castello pedonale!!! Abitateci voi in tangenziale, poveri!!!

    • Avatar anonimo di Epicuro
      Epicuro

      Ringrazio x la censura intervenuta a silenziare una voce contraria al modus operandi dell'attuale amministrazione, però parimenti dovreste censurare le cavolate scritte da certi personaggi che il cervello lo hanno sì lasciato partire per la tangente... Anzi ... Tangenziale.

  • Avatar anonimo di Capitale = Circolazione
    Capitale = Circolazione

    Una volta si inventavano nemici inesistenti. Nella moderna e paci****** Italia l'inquinamento è una perfetta "distrazione di massa" politically correct. E buona scusa per chiedere soldi.

  • Avatar anonimo di Capitale = Circolazione
    Capitale = Circolazione

    Blocchiamo tutto!

  • Sarebbe meglio se in piazza Castello costruissero una pista per i go kart.

  • non è vero che l'area da piazza Castello al Duomo è pedonale (“la più grande d'Europa” men che meno) perchè tra Largo Cairoli e piazza Castello passa Foro Bonaparte, dove le macchine passano eccome; lo stesso dicasi per l'incrocio tra via Dante e via Broletto: tanto è vero che nei citati incroci ci sono relativi semafori, che in una vera area pedonali non dovrebbero esserci. è comunque coraggiosa e lodevole la scelta della giunta di lasciare in piazza Castello, per tutto il 2016, l'Expo Gate: mi auguro che il centrodestra proponga di toglierlo il giorno dopo le elezioni, così vedremo nelle urne a quanti piace veramente.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente in piazzale Clotilde: ragazza di 20 anni lotta tra la vita e la morte, è in coma

  • Cronaca

    Alla deriva su un catamarano: salvate in extremis due donne milanesi in vacanza

  • Cronaca

    Nuove case dell'acqua gratis a Milano: arrivano in zona 4 e zona 8

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano dal 24 al 26 giugno

I più letti della settimana

  • Ha vinto Sala, nomi degli eletti in Consiglio

  • Cosa fare a Milano dal 24 al 26 giugno

  • Lambrate, incendio in una 'scuola estiva' di via Pini: aule evacuate dai pompieri | Foto

  • Incendio a Legnano: brucia il capannone della Ex Crespi

  • Sesso al centro benessere: i clienti sul web davano i voti alle ragazze, indagato titolare

  • Terrore per una giovane a Milano: scende dal bus e un uomo la palpeggia per violentarla

Torna su
MilanoToday è in caricamento