Piazza Repubblica: strisce blu ma non ci sono i cartelli verticali

Diventa impossibile pagare la sosta: non si può sapere né quanto pagare né in quali giorni e fasce orarie. E un cittadino: "Prima di farmi la multa rimettete il cartello"

Il cittadino: "Mancano i cartelli" (da Sole 24 Ore, segnalato da Nicola Dentice)

Mania di strisce blu in tutta Milano. La sosta regolamentata a pagamento si espande ormai anche in estrema periferia, grazie al codice della strada che prevede diverse eccezioni alla regola generale secondo cui i comuni possono fare pagare il parcheggio a raso solo in centro. Tutto bene, in fondo, almeno per chi pensa che, in questo modo, sia possibile limitare l'uso dell'auto e quindi l'inquinamento.

Ma ci sono casi in cui il comune esagera. Uno di questi casi è segnalato dal Sole 24 Ore e riguarda un punto non proprio periferico della città: piazza della Repubblica. Qui ci sono le strisce blu ma non i cartelli verticali che segnalano la sosta a pagamento e - tra l'altro - dovrebbero indicare all'automobilista quanto deve pagare, in quali giorni e in quali fasce orarie. Informazioni essenziali, senza cui risulta davvero difficile fare "i bravi" e usare i gratta e sosta.

Tanto che un automobilista ha esibito sul cruscotto un emblematico foglio: "Prima di dare la multa siete pregati di verificare l'esistenza dell'apposita segnalazione verticale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • Pizzerie aperte con i soldi del traffico di droga: sgominato l'affare da 10 milioni di euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento