Picchia la compagna, abusa di lei e le ruba gioielli per 20 mila euro. Arrestato

I due stanno insieme da un anno e le vessazioni sono iniziate quasi subito

Arrestato dai carabinieri (foto B&V, Repertorio)

Ha picchiato la sua compagna e ha abusato di lei, e per questo è stato arrestato. Risponde di maltrattamenti in famiglia, furto e violenza sessuale. I fatti iniziano nella serata di sabato 26 novembre, quando la donna (un'ecuadoregna di 33 anni) si presenta nella caserma della compagnia Sempione dei carabinieri. I militari notano immediatamente che ha il volto tumefatto e raccolgono il suo racconto.

Il compagno - un 37enne connazionale - l'aveva picchiata e costretta ad un rapporto sessuale e inoltre, sotto minaccia di un coltello, le aveva anche portato via un sacchetto pieno di gioielli, del valore totale di circa 20 mila euro. Domenica 27 i carabinieri compiono tutti gli accertamenti: si recano nell'abitazione della coppia, in via Mantegazza nel quartiere di Villapizzone, dove effettivamente non trovano alcun sacchetto pieno di gioielli. Infatti quel sacchetto è custodito nell'armadietto di una officina meccanica nell'hinterland sud-ovest di Milano, dove l'uomo lavora. Tanto basta per confermare l'accusa di furto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo la donna è stata portata alla clinica Sant'Ambrogio per medicare le ferite e poi anche alla Mangiagalli per riscontrare i segni di violenza sessuale. La 33enne racconta ai carabinieri una storia di continue vessazioni, abusi sessuali e botte. I due stanno insieme da novembre 2015 e la prima denuncia è a gennaio 2016, anche se poco dopo viene ritirata. L'ecuadoregno ha diversi precedenti, anche violenti, ma soprattutto per ubriachezza molesta. E' stato portato a San Vittore: ha cercato invano di discolparsi asserendo che le sue sono reazioni all'eccessiva gelosia della compagna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento