Massacra la fidanzata a pugni in testa per gelosia: 28enne arrestato per tentato omicidio

L'uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio. La follia per motivi di gelosia

Schiaffi e pugni in testa. Un'aggressione violenta, brutale, tanto che lei è finita in ospedale in codice giallo. Un uomo di ventotto anni, un giovane italiano, è stato arrestato nella notte tra domenica e lunedì con l'accusa di tentato omicidio nei confronti della compagna, una ragazza russa di ventidue anni. 

L'allarme è scattato poco dopo la mezzanotte, quando i residenti di un palazzo di via Malaga hanno telefonato al 112 raccontando di quelle urla e richieste d'aiuto che arrivavano dalla casa dei due fidanzati. 

Al loro arrivo, gli agenti della Volante Ticinese bis hanno trovato il 28enne che ancora massacrava di botte la sua compagna. L'uomo è stato ammanettato e arrestato, mentre la vittima è stata accompagnata al Policlinico, dove è stata ricoverata in codice giallo con un serio trauma cranico.

Lei stessa, ascoltata dai poliziotti, ha spiegato che lui l'aveva picchiata per motivi di gelosia. Stando a quanto finora accertato dalla Questura, non ci sarebbero precedenti denunce della giovane né altri interventi delle forze dell'ordine a casa della coppia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento